ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > State Allegri! Ecco il rinnovo con la Juventus: contratto al 2018
State Allegri! Ecco il rinnovo con la Juventus: contratto al 2018

State Allegri! Ecco il rinnovo con la Juventus: contratto al 2018

Ora è ufficiale: la storia fra la Juventus e Massimiliano Allegri continuerà ancora. Per almeno altri due anni il tecnico livornese, condottiero degli ultimi due scudetti della Signora, guiderà la panchina bianconera. L’accordo è arrivato a metà pomeriggio. Ora l’obiettivo ha un solo nome: Champions.

C’è voluto poco, per mettere nero su bianco (o bianco su nero, fate vobis) quello che era nell’aria già da settimane: il connubio fra l’ex allenatore del Milan e la società piemontese può continuare su solide basi verso altri traguardi.

Il summit con i dirigenti bianconeri, Beppe Marotta in testa, è durato mezz’ora: giusto il tempo di sistemare gli ultimi accordi e far partire l’annuncio ufficiale.

Allegri è contento, e non potrebbe essere altrimenti: arrivato fra lo scetticismo generale di tutta la piazza, non solo è riuscito a capitalizzare la forza di un gruppo già coeso dopo i tre scudetti dell’era Conte ma l’ha portato pure oltre.

Una Coppa Italia (per l’altra c’è la finale del 21 maggio a Roma contro il suo ex Milan), una Supercoppa italiana e soprattutto due scudetti che hanno portato la Juve a entrare nella storia, con quella cinquina fantastica che prima era riuscita solo alla Juve di Carlo Carcano negli anni ’30.

Allegri dunque nella storia del club juventino. Ora però il tecnico livornese vuole rimanerci, e da vincente, sin da subito. Il 21 maggio la possibilità di arricchire la bacheca con un’altra Coppa Italia; l’anno prossimo l’obiettivo dichiarato diventa uno e uno solo: la Champions League.

Quello che ancora manca a questa Juve, tornata tra le big d’Europa lo scorso anno con la finale persa contro il Barcellona ed eliminata molto prima quest’anno dopo la sciagurata impresa sfiorata all’Allianz Arena contro il Bayern.

Allegri è rimasto: e ha in testa anche, se non soprattutto, quella Coppa lì.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*