ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Giro d’Italia 2016, Greipel concede il bis a Foligno
Giro d’Italia 2016, Greipel concede il bis a Foligno

Giro d’Italia 2016, Greipel concede il bis a Foligno

Continuano a parlare tedesco le volate del Giro d’Italia 2016: dopo la doppietta di Marcel Kittel è giunta quella del suo connazionale Andre Greipel. Il forte sprinter della Lotto Soudal, primo già sul traguardo di Benevento, si impone anche nella settima tappa con arrivo a Foligno, superando Giacomo Nizzolo e Sacha Modolo. Invariata la generale.

Non sono presenti, allo start da Sulmona, due corridori della IAM: lo statunitense Larry Warbasse e l’italiano Matteo Pelucchi, giunto ieri fuori tempo massimo ma da giorni in evidente crisi di condizione. Grande serenità si respira al ritrovo di partenza anche in casa Astana, dove il dt Giuseppe Martinelli ammette lo sbaglio di ieri verso Roccaraso, quando ha fatto scattare Jakub Fuglang come punto d’appoggio per Vincenzo Nibali, ma alla fine lo Squalo si è fatto cavalcare da Tom Dumoulin.

I primi attaccanti di giornata sono Patrick Grestch (AG2r), Stefan Kung (BMC), Jay McCarthy (Tinkoff) e Cristian Rodriguez (Wilier Southeast), che transitano per primi sul GPM di Le Svolte di Popoli, ma vengono in seguito riassorbiti dal gruppo, che procede ad andatura molto sostenuta e si sfilaccia. Davanti resiste il solo Kung, che viene poi raggiunto da Axel Domont (Ag2R La Mondiale), Giulio Ciccone (Bardiani-Csf), Stefan Denifl (IAM), Ilya Koshevoy (Lampre-Merida) e Daniel Martinez (Wilier Southeast).

Giunti a Rieti, il loro margine è di poco superiore ai due minuti sul plotone che perde per una brutta caduta Javier Moreno, prezioso gregario di Alejandro Valverde in Movistar, costretto a lasciare la corsa con la clavicola rotta. Quando le squadre dei velocisti decidono di far sul serio per chiudere sui battistrada, chi non si arrende è Stefan Kung, che viene ripreso a soli 3 chilometri all’arrivo, poco dopo che Marcel Kittel (Etixx-Quick Step), uno dei favoriti per il successo parziale, deve rinunciare alle sue ambizioni a causa di una foratura.

A questo punto la volata è inevitabile e, come già accaduto a Benevento, la superiorità di Andre Greipel è netta: il Gorilla di Rostock concede il bis e regala alla sua squadra, la Lotto Soudal, il terzo successo consecutivo nella Corsa Rosa (in mezzo la bella vittoria di Tim Wellens a Roccaraso). Secondo e terzo posto per gli italiani Giacomo Nizzolo (Trek-Segafredo) e Sacha Modolo (Lampre-Merida), quinto e sesto per Enrico Battaglin (LottoNL-Jumbo) e Matteo Trentin (Etixx-Quick Step), nono e decimo per Nicola Ruffoni (Bardiani-Csf) ed Elia Viviani (Team Sky).

Tutto invariato in classifica generale, dove rimane saldamente al comando Tom Dumoulin (Giant-Alpecin).

Ordine d’arrivo 7^ tappa:
1 André GREIPEL GER LTS 34 5:01:08
2 Giacomo NIZZOLO ITA TFS 27 +0
3 Sacha MODOLO ITA LAM 29 +0
4 Caleb EWAN AUS OGE 22 +0
5 Enrico BATTAGLIN ITA TLJ 27 +0
6 Matteo TRENTIN ITA EQS 27 +0
7 Alexander PORSEV RUS KAT 30 +0
8 Aleksei TCATEVICH RUS KAT 27 +0
9 Nicola RUFFONI ITA BAR 26 +0
10 Elia VIVIANI ITA SKY 27 +0

Classifica generale:
1 Tom DUMOULIN NED TGA 26 29:23:23
2 Jakob FUGLSANG DEN AST 31 +26
3 Ilnur ZAKARIN RUS KAT 27 +28
4 Bob JUNGELS LUX EQS 24 +35
5 Steven KRUIJSWIJK NED TLJ 29 +38
6 Alejandro VALVERDE BELMONTE ESP MOV 36 +41
7 Diego ULISSI ITA LAM 27 +41
8 Vincenzo NIBALI ITA AST 32 +47
9 Kanstantsin SIUTSOU BLR DDD 34 +49
10 Rigoberto URAN URAN COL CPT 29 +51 


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*