ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Tripudio a Torino: Vincenzo Nibali vince il Giro d’Italia 2016
Tripudio a Torino: Vincenzo Nibali vince il Giro d’Italia 2016
Vincenzo Nibali vince il Giro d'Italia 2016. Foto: ANSA - PERI / DI MEO / ZENNARO

Tripudio a Torino: Vincenzo Nibali vince il Giro d’Italia 2016

Non ferma la festa, la pioggia che si abbatte sin dalla partenza da Cuneo ed accompagna i corridori per parte della 20^ tappa: il Giro d’Italia 2016 si conclude degnamente a Torino nel segno di Vincenzo Nibali, che per la seconda volta in carriera veste la maglia rosa, e di Nikias Arndt, vincitore dell’ultima frazione.

La favola ha avuto il lieto fine: il più rappresentativo corridore azzurro del terzo millennio, colui capace di riportare nel Bel Paese la maglia gialla sedici anni dopo Marco Pantani, firma una nuova impresa ed incrementa il suo corposo palmares che già può vantare la tripla corona, fatta propria da soli sei corridori nella storia. Un Giro entusiasmante, quello che ci ha fatto vivere lo Squalo della Astana, capace di lasciarci col fiato sospeso e con tanto rammarico in cuore nel weekend dolomitico, quando tutto sembrava perduto, per poi esaltarci ed emozionarci sulle Alpi tra Francia e Italia, dove ha marchiato momenti indelebili nella storia dello sport contemporaneo.

Nel generale clima giulivo, c’è spazio per l’ultima frazione. Ad animarla sono due olandesi, desiderosi di lasciare il segno in un’edizione partita proprio dai Paesi Bassi: si tratta di Marten Tjallingi e Jos Van Emden. La pioggia rende scivoloso il manto stradale e così, anche l’ultimo giorno, ecco le cadute: a terra, tra gli altri, Lars Bak (Lotto Soudal) e Jasha Sutterlin (Movistar), costretti al ritiro, ed Esteban Chaves (Orica-GreenEDGE) e Rigoberto Uran (Cannondale), i quali preferiscono raggiungere il traguardo in tranquillità, approfittando della saggia decisione dell’organizzazione di neutralizzare la corsa in occasione del primo passaggio sulla linea del traguardo.

Finita la fuga dei due neerlandesi all’ultimo giro, a scattare sulla breve salita di Villa Regina è Sonny Colbrelli (Bardiani-Csf), che finisce maldestramente a terra sfiorando il marciapiede nel momento del suo massimo sforzo. Si arriva così ad uno sprint ristretto, in cui riesce a prevalere, dopo nove secondi posti al Giro, Giacomo Nizzolo (Trek-Segafredo). Ma è una gioia momentanea, per il brianzolo, che cambia traiettoria in volata e spinge sulle transenne Sacha Modolo (Lampre-Merida): la giuria decide così di penalizzarlo e di assegnare la vittoria a Nikias Arndt (Giant-Alpecin). Ancora Germania, dunque, per la sesta volata in questo Giro. Secondo Matteo Trentin (Etixx-Quick Step), terzo Sacha Modolo (Lampre-Merida).

Ordine d’arrivo 21^ tappa: 1. Giacomo Nizzolo (Trek) 3:48:18, 2. Nikias Arndt (Giant-Alpecin) m.t., 3. Matteo Trentin (Etixx-Quick Step) m.t., 4. Sacha Modolo (Lampre-Merida), m.t. 5. Alexander Porsev (Katusha) m.t., 6. Sean De Bie (Lotto-Soudal) m.t., 7. Ivan Savitskiy (Gazprom-Rusvelo) m.t., 8. Rick Zabel (BMC) m.t., 9. Eduard Grosu (Nippo-Vini Fantini) m.t., 10. Jay McCarthy (Tinkoff) m.t.

Classifica generale finale: 1. Vincenzo Nibali (Astana) 86:32:49, 2. Esteban Chaves (Orica-GreenEdge) a 52″, 3. Alejandro Valverde (Movistar) a 1:17, 4. Steven Kruijswijk (LottoNL-Jumbo) a 1:50, 5. Rafal Majka (Tinkoff) a 4:37, 6. Bob Jungels (Etixx-Quick Step) a 8:31, 7. Rigoberto Urán (Cannondale) a 11:47, 8. Andrey Amador (Movistar) a 13:21, 9. Darwin Atapuma (BMC) a 14:09, 10. Kanstantsin Siutsou (Dimension Data) a 16:20

Vincenzo Nibali vincitore della maglia rosa, Giacomo Nizzolo della rossa, Bob Jungels della bianca e Mikel Nieve della azzurra; Vincenzo Nibali, Esteban Chaves ed Alejandro Valverde il podio finale: si chiude così il 99^ Giro d’Italia.

Giro d’Italia 2016, le classifiche finali

Giro d’Italia 2016: Nibali, è un bis memorabile! Le tappe della cavalcata rosa


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*