ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Euro 2016: Germania cinica, ok anche Croazia e Polonia
Euro 2016: Germania cinica, ok anche Croazia e Polonia

Euro 2016: Germania cinica, ok anche Croazia e Polonia

Si fa trovare immediatamente pronta la Germania a Euro 2016: la nazionale campione del mondo in carica affonda l’Ucraina per 2-0 ed incamera i primi tre punti del Gruppo C. È un gol per tempo a regalare la vittoria ai tedeschi: dopo 19 minuti di gioco è un colpo di testa di Shkodran Mustafi a portare i tedeschi in vantaggio; nel primo minuto di recupero, il nuovo entrato Bastian Schweinsteiger suggella il risultato. 

Non entusiasmante la prestazione offerta dagli uomini di Joachim Loew, ma, come sempre accade nei grandi appuntamenti, è la Germania della concretezza, quella che scende in campo. Non sfigura, tuttavia, l’Ucraina, che mette in difficoltà Neuer in almeno tre occasioni (prima con Yevhen Konoplyanka, poi con Yevhen Khacheridi, infine con Yacheslav Shevchuk).

E’ stata una gara intensa e veloce – commenta il tecnico teutonico, presentatosi al fischio d’inizio senza vere punte – Nel primo tempo abbiamo avuto qualche problema e abbiamo perso il pallone troppo spesso, mentre nella ripresa siamo cresciuti. Abbiamo dominato il secondo tempo e nel complesso sono soddisfatto“.

Ride, nel Gruppo C, anche la Polonia, che piega per 1-0 l’Irlanda del Nord grazie ad una rete del giovane attaccante dell’Ajax Arkadiusz Milik. È la prima vittoria dei polacchi nella fase finale del torneo: nonostante il miglior attacco nel cammino di qualificazione, gli uomini di Adam Nawałka faticano a trovare la via del gol – merito anche dei nordirlandesi che, pur poco incisivi, tengono a lungo in equilibrio la partita.

Una prodezza di Luka Modric regala i tre punti alla Croazia nella partita inaugurale del Gruppo D disputata contro la Turchia: con un tocco di gran classe sul finire del primo tempo, il giocatore del Real Madrid manda al tappeto la squadra diretta da Fatih Terim, che non riesce a trovare le soluzioni tattiche necessarie a scardinare la difesa croata.

Un successo che avrebbe potuto essere certamente più corposo, se i ragazzi di Ante Cacic non avessero sbagliato ripetutamente il colpo del Ko prima con Darijo Srna, che per due volte calcia a lato, poi con un colpo di testa di Mario Mandžukić respinto dal portiere, infinie con l’interista Marcelo Brozović, che manca la rete.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*