ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Giro di Svizzera 2016, giornata Orange: tappa a Weening, maglia a Kelderman
Giro di Svizzera 2016, giornata Orange: tappa a Weening, maglia a Kelderman
Pieter Weening. Foto: Tim De Waele/TDW Sport

Giro di Svizzera 2016, giornata Orange: tappa a Weening, maglia a Kelderman

Giornata Orange al Giro di Svizzera 2016: la sesta tappa, con arrivo in quota ad Amden, vede la vittoria di Pieter Weening (Roompot Oranje Pelton), mentre il suo connazionale Wilco Kelderman (LottoNL-Jumbo) è il nuovo leader della corsa.

Sono i seguenti 15 corridori a comporre la fuga di giornata: Philippe Gilbert (BMC), Gregory Rast (Trek-Segafredo), Kristijan Koren (Cannondale), Pim LigthartTosh Van der Sande (Lotto Soudal), Iljo Keisse e Maximiliano Richeze (Etixx – QuickStep), Kévin Reza (FDJ), Martin Elmiger (IAM), Jasha Sütterlin (Movistar), Maciej Paterski (CCC Sprandi Polkowice), Nico Brüngger (Team Roth), Pieter Weening Antwan Tolhoek (Roompot – Oranje Peloton) e Jordi Simon (Verva – ActiveJet).

I battistrada arrivano ad acquisire un vantaggio superiore ai sei minuti, ma tutto si decide sulla salita finale verso Amden, quando il primo a scattare tra gli uomini di testa è Pieter Weening, mentre in gruppo si fa coraggio Simon Spilak (Katusha), vincitore della passata edizione, che mette subito in difficoltà molti corridori, tra cui Tejay Van Garderen (BMC), Alberto Rui Costa (Lampre – Merida) e soprattutto il leader della classifica generale Pierre Latour (AG2R La Mondiale).

Sono inizialmente una decina di unità quelle che riescono a seguire lo sloveno; ma al secondo allungo di quest’ultimo, rimangono sulla sua ruota soltanto Wilco KeldermanIon Izagirre (Movistar), Andrew Talansky (Cannondale), Miguel Angel Lopez (Astana), Warren Barguil (Giant – Alpecin) e Joe Dombrowski (Cannondale). I sette proseguono l’inseguimento a Weening, ma l’olandese, che qualche anno fa indossò anche la maglia rosa sulle strade del Giro d’Italia, che trova le forze per giungere fino al traguardo e cogliere il successo.

Dalla fuga sono reduci anche il secondo, il terzo e il quarto classificato, rispettivamente Max Richeze, Maciej Paterski e Kristian Koren, mentre quinto e primo dei big è Wilco Kelderman, che diventa la nuova maglia gialla della corsa con 16″ su Warren Barguil e 19″ su Andrew Talanski.

La tre giorni di arrivi in quota al Tour de Suisse 2016 si conclude domani con la settima tappaArbon – Sölden (224.3 km): prima della salita finale sul ghiacciaio Rettenbach, nota località sciistica, prevista anche l’ascesa a Hochtannberg nella prima parte del percorso In basso l’altimetria.

Ordine d’arrivo 6^ tappa:
1. Pieter Weenning (Roompot Oranje Peloton)
2. Max Richeze (Etixx – Quick Step)
3. Maciej Paterski (CCC Sprandi Polkowice)
4. Kristijan Koren (Cannondale)
5. Wilco Kelderman (LottoNL – Jumbo)
6. Andrew Talansky (Cannondale)
7. Warren Barguil (Giant – Alpecin)
8. Ion Izagirre (Movistar)
9. Miguel Angel López (Astana)
10. Simon Spilak (Katusha)

Classifica generale:
1. Wilco Kelderman (LottoNL – Jumbo)
2. Warren Barguil (Giant – Alpecin) +16″
3. Andrew Talansky (Cannondale) +19″
4. Ion Izagirre (Movistar) +34″
5. Miguel Angel López (Astana) +39″
6. Pierre Latour (Ag2r – La Mondiale) +51″
7. Simon Spilak (Katusha) +52″
8. Geraint Thomas (Team Sky) +56″
9. Gorka Izagirre (Movistar) +59″
10. Jarlinson Pantano (IAM Cycling) +1’03”


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*