ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Copa America Centenario, USA-Ecuador 2-1: Yankees in semifinale
Copa America Centenario, USA-Ecuador 2-1: Yankees in semifinale
Foto Afp

Copa America Centenario, USA-Ecuador 2-1: Yankees in semifinale

Il primo esito dei quarti della Copa America Centenario è a stelle e strisce: USA-Ecuador finisce 2-1; la squadra di Klinsmann vola ai quarti, in cui attenderà la vincente fra Argentina e Venezuela. Dempsey ancora una volta mattatore: gol e assist.

Al CenturyLink Field di Seattle, casa dell’attuale trascinatore degli statunitensi, gli Yankees comandati dal ct tedesco assolvono al loro compito e arrivano fra le prime quattro del continente, eguagliando il traguardo raggiunto nell’edizione del 1995.

Non basta all’Ecuador di Quinteros, espulso nel finale per proteste plateali nei confronti dell’arbitro, il coraggio dimostrato nel finale: la Tri si arrende dopo un finale palpitante, giocato in 10 contro 10 per le espulsioni di Jones e Antonio Valencia.

La nazionale made in USA non brillerà certo per qualità, ma Klinsmann l’ha forgiata con riga e squadra; i padroni di casa ci mettono poco a mettere in scacco gli avversari ecuadoregni prendendo loro le misure e affossandoli al 21’ quando Jones pennella l’assist giusto per Clint Dempsey: dal centro dell’area il 33enne centravanti ex Fulham e Tottenham (ora proprio a Seattle, nella MLS) colpisce di testa e punisce Dominguez.

L’Ecuador si vede nel finale con una bella azione personale di Arroyo e la pronta risposta di Guzan. Nella ripresa la partita esplode a livello di nervi, con Antonio Valencia e Jones che finiscono in un parapiglia provocato in origine dallo stesso esterno del Manchester United: l’arbitro estrae il rosso a entrambi.

Gli USA mantengono il pallino del gioco e al 65’ vanno addirittura sul raddoppio: ennesima giocata di Dempsey che sfugge alla marcatura di due difensori infilando, mentre Dominguez è proteso in tuffo, un tracciante rasoterra che Zardes corregge in rete praticamente da due centimetri.

A quel punto gli americani cominciano a sentire la pancia piena e l’acido lattico nelle gambe: la guardia si abbassa e l’Ecuador è lestissimo ad approfittarne, cogliendo al 74’ su ottimo schema da calcio d’angolo il pari firmato da un tiro preciso di Arroyo.

Nel finale la Tri parte all’assalto all’arma bianca: Enner Valencia si divora il pari per ben due volte, il ct Quinteros troppo nervoso viene allontanato ma il 2-1 statunitense alla fine resta. Ora si profila una bella ed emozionante semifinale con l’Argentina di Messi: Venezuela permettendo.

Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*