ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Euro 2016 – Belgio, l’Italia ti ringrazia: 3-0 all’Irlanda e 1° posto sicuro
Euro 2016 – Belgio, l’Italia ti ringrazia: 3-0 all’Irlanda e 1° posto sicuro

Euro 2016 – Belgio, l’Italia ti ringrazia: 3-0 all’Irlanda e 1° posto sicuro

Grazie molte, Belgio: l’Italia tutta intera ringrazia i Diavoli Rossi che, dopo il k.o. con gli azzurri, liquidano 3-0 l’Irlanda e indirettamente fanno un grande favore alla Nazionale di Conte, ormai sicuro del primo posto nel gruppo E di Euro 2016. Si sbloccano Lukaku con una doppietta e Witsel.

Il verdetto di Bordeaux è chiaro: dopo gli schiaffi ricevuti contro l’Italia, il Belgio è più vivo che mai, risistema pure la differenza reti (ora a +1) e schianta un’Irlanda troppo inferiore per caratura tecnica.

Wilmots opta per tre cambi, uno per reparto: dentro Meunier, Dembélé (per Nainggolan) e Carrasco. Il Belgio mette immediatamente la trazione anteriore per scardinare il catenacciaro 4-4-1-1 di marca irlandese imbastito da O’Neill.

Nel primo tempo però i Diavoli Rossi fanno girare tantissimo palla senza trovare il bandolo della matassa: appena un gol (in fuorigioco) di Carrasco al 25’ e un colpo di testa di Alderweireld al 42’ e poco altro.

La partita si spalanca proprio all’inizio del primo tempo: l’Irlanda non riesce più a tenere il campo con la stessa compattezza e il Belgio la punisce, chiudendo la pratica nel primo quarto d’ora.

Al 48’ De Bruyne scappa via sulla destra e fornisce l’assist buono a Lukaku che stavolta non sbaglia come davanti a Buffon e insacca alle spalle di Randolph; poco dopo Witsel liberissimo colpisce di testa su cross di Meunier.

Il Belgio a quel punto chiude con accademia, infilando il tris in contropiede con una giocata molto simile a quella del primo vantaggio: stavolta a dare l’assist al bomber dell’Everton ci pensa Hazard, cross dalla destra e sinistro fulminante di Romelu.

I Diavoli Rossi dunque si sono rimessi in carreggiata; l’Italia ringrazia, certa ormai del primo posto; ai belgi non resta che blindare il secondo contro la Svezia.

 


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*