ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Campionato italiano 2016: Consonni tricolore under 23, Cecchini tris tra le donne
Campionato italiano 2016: Consonni tricolore under 23, Cecchini tris tra le donne
Simone Consonni. Foto: Riccardo Scanferla

Campionato italiano 2016: Consonni tricolore under 23, Cecchini tris tra le donne

In attesa di scoprire chi sarà il nuovo campione italiano della categoria élite uomini, sono andate in scena le prove degli under 23 e delle donne: ad aggiudicarsi la maglia tricolore per la stagione 2016 sono rispettivamente Simone Consonni ed Elena Cecchini.

Simone Consonni rispetta i favori del pronostico sul circuito di Darfo Boario Terme, a due passi da casa sua e dalla sede della sua squadra, il Team Colpack: il ventunenne bergamasco si impone al termine di una gara accesa, decisa all’ultimo giro, dopo l’annullamento di tanti tentativi di fuga.

Ci provano in molti, ma nessuno riesce a lasciare il segno: prima Seid Lizde (Team Colpack), Mattia Frapporti (Unieuro Wilier Trevigiani), Daniel Savini (Hopplà Petroli Firenze), Giacomo Zilio e Filippo Rocchetti (Zalf Fior), Niko Colonna (Soligo Sirio Palazzago) e Nicholas Cianetti (Ciclistica Malmantile), Riccardo Verza ed Edoardo Affini (Selle Italia Cieffe Ursus).

Poi, dopo l’ultimo passaggio sulla linea del traguardo, in testa si portano prima Mattia Frapporti, poi Vincenzo Albanese (Hopplà), che sul GPM transita per primo con 12″ di vantaggio su Consonni. Ma quest’ultimo, vicecampione iridato su strada, fa un gran numero, andando a rimontare sul battistrada ed imponendosi in volata davanti allo stesso Albanese e a Filippo Rocchetti.

Nella categoria donne élite, arriva un gran tris firmato da Elena Cecchini: prima di lei soltanto Maria Canins, tra il 1987 e il 1989, era riuscita a conquistare per tre volte la maglia tricolore. E la friulana porta a casa il titolo – tra gli applausi dei suoi genitori, del suo Fan Club e del suo compagno Elia Viviani – scattando a 10 chilometri all’arrivo da sette atlete riuscite ad avvantaggiarsi precedentemente.

Ci prova nella rimonta Elisa Longo Borghini, ma la campionessa nazionale a crono deve accontentarsi del secondo posto, seguita da Anna Zita Stricker, che precede al fotofinish Giorgia Bronzini. “La squadra ha fatto un lavoro impressionante e la dedica è tutta per le Fiamme Azzurre, senza le quali questi tre titoli non sarebbero potuti diventare realtà”, sono le prime parole rilasciate dalla vincitrice della gara.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*