ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Italbasket, buono l’ultimo test match con Portorico; domani i 12 per il Preolimpico
Italbasket, buono l’ultimo test match con Portorico; domani i 12 per il Preolimpico

Italbasket, buono l’ultimo test match con Portorico; domani i 12 per il Preolimpico

Tempi di margherite da sfogliare, per il commissario tecnico di Italbasket Ettore Messina: gli azzurri hanno disputato oggi l’ultimo test match, a Biella contro Portorico, vincendo 83-70 e dando al coach le ultime indicazioni utili per domani. Fra meno di 24 ore infatti il c.t. diramerà la lista dei 12 da portare al PalaAlpitour. Si giocano gli ultimi due posti Aradori, Della Valle, Polonara e Poeta.

Al PalaPajetta Italbasket scende in campo col quintetto migliore possibile, dato che Belinelli versione “maschera d’acciaio” si vede inizialmente solo nel riscaldamento ma resta a riposo per la frattura. Dentro dunque Hackett, Gentile, Datome, Gallinari e Bargnani.

Il primo break della partita è azzurro e lo marca il Mago con 7 punti facendo volare l’Italia sul 15-6; Portorico non sembra granché, poi però entra il grande vecchio Carlos Arroyo, il veterano della nazionale caraibica, che indovina un paio di situazioni e riporta i suoi a contatto (-1 a 22-21).

A quel punto il Gallo comincia a cantare e riaccende gli azzurri: 7 punti in un attimo; poi si sveglia anche Hackett e Italbasket comincia a picchiare andando al riposo lungo col massimo vantaggio, 40-29, grazie al sigillo di Melli.

Le statistiche dei primi due quarti non sono il massimo: 10/16 da due ma solo 2/10 dall’arco dei 6,75 metri per gli azzurri. A inizio ripresa Gallinari trova la schiacciata del 42-29, poi per colpa di qualche pasticcio Italbasket non riesce a scrollarsi di dosso Portorico, che anzi arriva fino al -6, 45-39; ma è un fuoco di paglia: Datome e compagni, pur chiudendo il quarto parziale segnando meno degli avversari, la portano a casa.

Ora parte il toto-convocazioni per Torino. Fra i 12 che da lunedì saranno impegnati nel Preolimpico (si debutta con la Tunisia) nove sembrano sinceramente inamovibili: Ale Gentile, Andrea Bargnani, Danilo Gallinari, Nicolò Melli, Marco Cusin, Gigi Datome, Riccardo Cervi, Daniel Hackett, Marco Belinelli.

Qualche dubbio resta su Awudu Abass, che però ha buone chance di farcela. I ballottaggi più forti riguardano Amedeo Della Valle, Pietro Aradori, Andrea Cinciarini e Peppe Poeta; di questi ha più possibilità di andare a Torino il bresciano ala piccola di Reggio Emilia.

ITALIA-PORTORICO 83-70 (21-16, 19-13, 24-18, 19-23)

ITALIA: Abass, Poeta, Aradori 9 (1/1, 1/3), Gentile 8 (2/3, 0/1), Bargnani 9 (4/9, 0/1), Gallinari 18 (4/4, 1/2), Melli 6 (1/4 da tre), Cusin 3 (1/1), Datome 11 (1/1, 3/5), Cervi 2 (1/2), Cinciarini A. 3 (1/1), Cinciarini A. 3 (1/1), Hackett 10 (1/2, 1/2), Tonut 2 (1/2), Della Valle 0 (0/1, 0/1), Pascolo D., Pascolo D.

Tiri Liberi: 29/40 – Rimbalzi: 25 21+4 (Melli, Datome 5) – Assist: 24 (Hackett 7)

PORTORICO: Clemente 3 (1/1), Diaz 2 (1/3, 0/2), Juan Barea 12 (2/4, 2/6), Arroyo 12 (3/4, 0/2), Vassallo 11 (2/5, 2/5), Bryan Diaz 7 (3/3), Sanchez 3 (1/4 da tre), Baikman 8 (4/5), Galindo, Holland 2 (1/2, 0/2), Huertas 3 (0/2, 1/2), John Ramus 7 (2/4)

Tiri Liberi: 14/19 – Rimbalzi: 31 22+9 (Baikman 5) – Assist: 17 (Arroyo 10) – Cinque Falli: Clemente


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*