ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Wimbledon 2016, bentornato Delpo! E Djoko rischia il crack
Wimbledon 2016, bentornato Delpo! E Djoko rischia il crack

Wimbledon 2016, bentornato Delpo! E Djoko rischia il crack

Grosse sorprese ai Championships di Wimbledon 2016. Con la pioggia che ha reso praticabili a intermittenza i campi di Church Road, le sfide disputatesi hanno regalato diverse sorprese: registriamo, tra le altre cose, il bentornato ad alti livelli di Juan Martin Del Potro e il rischio black out di Novak Djokovic.

Delpo is coming back! Due anni da incubo per il tennista argentino, con tre operazioni ai polsi che ne hanno seriamente messo in pericolo l’intera carriera. A inizio anno è cominciata la lenta – e si spera definitiva – ripresa, che l’ha portato a battere un colpo importante proprio nello Slam su erba: al terzo turno, il gigante di Tandil ha fatto fuori nientemeno che Stanislas Wawrinka, testa di serie numero 4.

Era la risposta che tutti si attendevano dal sudamericano, che non batteva un top 10 da oltre tre anni. E contro lo svizzero è stato impeccabile il match giocato: una vittoria – 36 63 76 63 – che sa tanto di liberazione, come sottolinea giustamente il diretto interessato: “È una sensazione bellissima […] Sono al terzo turno di uno Slam dopo tre anni: adesso tutto è fantastico per me. Sono sulla buona strada per tornare al cento per cento”.

Sarò un osso duro per tutti, Delpo, anche per l’Italia che lo affronterà in Coppa Davis tra due settimane a Pesaro. Ma intanto gustiamoci il gradito ritorno di chi ha ancora tanto da dare a questo sport e che sicuramente è in credito con la sorte.

E se Stan The Man è uscito di scena, l’altro svizzero, Roger Federer, prosegue in maniera decisa il suo torneo: è il primo giocatore a qualificarsi per gli ottavi di finale, dopo aver battuto per 64 62 62 il britannico Daniel Evans. Ora l’attende il vincente tra lo statunitense Steve Johnson e il bulgaro Grigor Dimitrov, semifinalista a Wimbledon due anni fa.

Chi rischia fortemente è il numero uno al mondo Novak Djokovic, sotto due set a zero contro l’americano Sam Querrey: la pioggia è stata benevola con il serbo, interrompendo il gioco a situazione critica. La sfida riprenderà, quindi, con condizioni atmosferiche migliori. Servirà un altro Djoko, d’ora in poi, per poter continuare la corsa al terzo Major dell’anno e a quel sogno Grand Slam che da due anni ormai insegue.

Ha salutato Wimbledon anche l’ultimo azzurro rimasto  nel tabellone maschile: dopo essere stato avanti per due set a zero, Fabio Fognini è uscito malamente di scena contro Feliciano Lopez nel secondo round del match sospeso per pioggia (36 67 63 63 63 lo score). Nonostante l’ennesimo blackout, il ligure vede il bicchiere mezzo pieno: “Era parecchio tempo che non giocavo un match di così alto livello”.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*