ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Tour de France 2016, è un Cummings da urlo. Audaci Nibali e Van Avermaet
Tour de France 2016, è un Cummings da urlo. Audaci Nibali e Van Avermaet
Steve Cummings. Foto: Sirotti

Tour de France 2016, è un Cummings da urlo. Audaci Nibali e Van Avermaet

Steve Cummings tiene a battesimo i Pirenei al Tour de France 2016: il forte passista britannico si rende protagonista dell’ennesima impresa della sua carriera, andando a vincere a Lac de Payolle la settima tappa dopo aver domato tutti i compagni di fuga sul Col d’Aspin. È la quarta vittoria della Dimension Data in quest’edizione della Grande Boucle. Audaci Vincenzo Nibali (Astana), che cerca invano il successo, e Greg Van Avermaet (Bmc), che conserva la maglia gialla.

È una L’Isle-Jourdaine in festa quella che accoglie i 198 corridori alla partenza della prima impegnativa frazione della Grande Boucle. Ed il clima frizzante si avverte anche in corsa dove, poco dopo il via, subito tentano in 12 ad andare in fuga: Jarlinson Pantano (Iam), Luis Leon Sanchez (Astana), Alberto Rui Costa (Lampre-Merida), Niki Sorensen (Fortuneo-Vital Concept), Jeremy Roy (FDJ), Gorka Izagirre (Movistar), Ramunas Navardauskas (Cannondale-Drapac), Nicolas Edet e Geoffrey Soupe (Cofidis), Cesare Benedetti (Bora Argon 18) e i due contendenti alla maglia verde Peter Sagan (Tinkoff) e Mark Cavendish (Dimension Data), vincitore 24 ore fa a Montauban.

Sarà la presenza dei due forti sprinter, ma il tentativo non va a buon fine e, dopo 43 km, tutto da rifare. Ma è ancor più numeroso il plotone che tenta la seconda fuga, quella buona. Coloro che la compongono sono Vasilj Kiriyenka (Sky), Gorka Izagirre (Movistar), Vincenzo Nibali e Alexey Lutsenko (Astana), Jan Bakelants e Alexis Vuillermoz (Ag2r La Mondiale), Paul Martens (LottoNL – Jumbo), Fabian Cancellara e Jasper Stuyven (Trek – Segafredo), Oliver Naesen (IAM Cycling), Alex Howes, Matti Breschel e Sebastian Langeveld (Cannondale – Drapac), Greg Van Avermaet (BMC), Stephen Cummings (Dimension Data), Paul Voss (Bora – Argon18), Simon Geschke (Giant – Alpecin), Tsgabu Grmay e Kristjan Durasek (Lampre – Merida), Jurgen Roelandts (Lotto Soudal), Angel Vicioso (Katusha), Sylvain Chavanel e Antoine Duchesne (Direct Energie), Tony Martin (Etixx – QuickStep), Daniel Navarro, Borut Bozic e Luis Mate (Cofidis), Daryl Impey (Orica – BikeExchange) e Pierre-Luc Perichon (Fortuneo – Vital Concept).

Anche la maglia gialla Van Avermaet e Vincenzo Nibali, dunque, nel drappello che tenta di giocarsi il successo nella prima frazione pirenaica. Superato il primo soglio di giornata, la Cote de Capvern (Nibali primo, vorrà forse puntare alla maglia a pois?), col vantaggio assestatosi attorno ai quattro minuti, l’armonia in testa al gruppo di testa si rompe e davanti si avvantaggiano Breschel, Navarro e Duchesne, sui quali rientra anche Cummings.

Proprio quest’ultimo è autore di una nuova progressione ai piedi dell’Aspin, che lascia tutti sul posto: non sbaglia mai un colpo il forte passista britannico, che comincia in testa il colle di 1^ categoria e si avvia ad un nuovo successo di prestigio. Perde l’attimo Nibali, ma non si dà per vinto il siciliano, che prova più volte ad attaccare da dietro, portandosi dietro di sé i soli Dani Navarro e Daryl Impey. Dietro poco succede fin quando Domenico Pozzovivo (Ag2R La Mondiale) aumenta l’andatura in favore del compagno di squadra Romain Bardet e mette al gancio Thibaut Pinot (Fdj), apparso già poco brillante sul Massiccio Centrale.

Steve Cummings transita per primo sul Col d’Aspin, a sette chilometri al traguardo, e prosegue trionfalmente nel tratto finale: dopo il successo un anno fa nella tappa di Mende e quelli conseguiti in questa stagione a Tirreno-Adriatico, Giro dei Paesi Baschi e Giro del Delfinato, ecco un nuovo gioiello nella carriera del trentacinquenne di Clatterbridge. Fantastica la prestazione della sua squadra, la sudafricana Dimension Data: dopo il tris di Mark Cavendish, la quarta perla dopo sole sette giornate.

Secondo e terzo posto per Daryl Impey e Daniel Navarro, che giungono a 1′ davanti a Vincenzo Nibali, arresosi sulle ultime rampe della salita e quarto a 2’15”. Una prima, timida risposta alle tante critiche piovutegli addosso dopo i 10′ accusati sul Massiccio Centrale. Onore a Greg Van Avermaet: chiude a poco più di tre minuti di ritardo e conserva la maglia gialla di leader per un’altra giornata. Si controllano i big, che arrivano a 4’30”. Si fa trovare pronto Fabio Aru (Astana), che chiude coi migliori, mentre perde quasi tre minuti Thibaut Pinot.

Fuori programma all’ultimo chilometro: nel momento del passaggio del gruppo sotto il triangolo gonfiabile, quest’ultimo cade e blocca il passaggio dei corridori. Nessuna conseguenza grave, ma chi finisce sotto l’insegna è Adam Yates (Orica-BikeExchange) che però, data la decisione della giuria di neutralizzare la corsa ai meno 3 km, diventa il nuovo leader della classifica dei giovani, essendo il detentore della maglia bianca Julian Alaphilippe (Etixx-Quick Step) attardato in quel punto.

Ordine d’arrivo 7^ tappa:

1. GBR CUMMINGS Stephen 104 TEAM DIMENSION DATA 03h 51′ 58”
2. RSA IMPEY Daryl 205 ORICA-BIKEEXCHANGE 03h 53′ 03” + 01′ 05”
3. ESP NAVARRO Daniel 191 COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS 03h 53′ 03” + 01′ 05”
4. ITA NIBALI Vincenzo 22 ASTANA PRO TEAM 03h 54′ 12” + 02′ 14”
5. BEL VAN AVERMAET Greg 98 BMC RACING TEAM 03h 55′ 02” + 03′ 04”
6. ESP MATE MARDONES Luis Angel 198 COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS 03h 56′ 27” + 04′ 29”
7. GBR THOMAS Geraint 9 TEAM SKY 03h 56′ 27” + 04′ 29”
8. NED POELS Wouter 6 TEAM SKY 03h 56′ 27” + 04′ 29”
9. ESP IZAGUIRRE Gorka 16 MOVISTAR TEAM 03h 56′ 27” + 04′ 29”
10. ESP VALVERDE Alejandro 12 MOVISTAR TEAM 03h 56′ 27” + 04′ 29”
11. GBR FROOME Christopher 1 TEAM SKY 03h 56′ 27” + 04′ 29”
12. CZE KREUZIGER Roman 36 TINKOFF 03h 56′ 27” + 04′ 29”
13. AUS PORTE Richie 91 BMC RACING TEAM 03h 56′ 27” + 04′ 29”
14. FRA ALAPHILIPPE Julian 182 ETIXX-QUICK STEP 03h 56′ 27” + 04′ 29”
15. IRL MARTIN Daniel 184 ETIXX-QUICK STEP 03h 56′ 27” + 04′ 29”
16. FRA BARDET Romain 41 AG2R LA MONDIALE 03h 56′ 27” + 04′ 29”
17. FRA ROLLAND Pierre 81 CANNONDALE DRAPAC TEAM 03h 56′ 27” + 04′ 29”
18. COL QUINTANA Nairo 11 MOVISTAR TEAM 03h 56′ 27” + 04′ 29”
19. NED CLEMENT Stef 72 IAM CYCLING 03h 56′ 27” + 04′ 29”
20. NED MOLLEMA Bauke 61 TREK – SEGAFREDO 03h 56′ 27” + 04′ 29”
21. GER BUCHMANN Emanuel 131 BORA-ARGON 18 03h 56′ 27” + 04′ 29”
22. NED KELDERMAN Wilco 51 TEAM LOTTO NL – JUMBO 03h 56′ 27” + 04′ 29”
23. RSA MEINTJES Louis 157 LAMPRE – MERIDA 03h 56′ 27” + 04′ 29”
24. USA VAN GARDEREN Tejay 99 BMC RACING TEAM 03h 56′ 27” + 04′ 29”
25. ESP RODRIGUEZ OLIVER Joaquin 141 TEAM KATUSHA 03h 56′ 27” + 04′ 29”
26. LUX SCHLECK Frank 65 TREK – SEGAFREDO 03h 56′ 27” + 04′ 29”
27. ARG SEPULVEDA Eduardo 211 FORTUNEO – VITAL CONCEPT 03h 56′ 27” + 04′ 29”
28. ESP ZUBELDIA Haimar 69 TREK – SEGAFREDO 03h 56′ 27” + 04′ 29”
29. ITA POZZOVIVO Domenico 48 AG2R LA MONDIALE 03h 56′ 27” + 04′ 29”
30. ITA ARU Fabio 21 ASTANA PRO TEAM 03h 56′ 27” + 04′ 29”

Classifica generale:

1. BEL VAN AVERMAET Greg 98 BMC RACING TEAM 34h 13′ 40”
2. FRA ALAPHILIPPE Julian 182 ETIXX-QUICK STEP 34h 20′ 16” + 06′ 36”
3. ESP VALVERDE Alejandro 12 MOVISTAR TEAM 34h 20′ 18” + 06′ 38”
4. ESP RODRIGUEZ OLIVER Joaquin 141 TEAM KATUSHA 34h 20′ 19” + 06′ 39”
5. GBR FROOME Christopher 1 TEAM SKY 34h 20′ 22” + 06′ 42”
6. COL QUINTANA Nairo 11 MOVISTAR TEAM 34h 20′ 22” + 06′ 42”
7. FRA BARGUIL WARREN 111 TEAM GIANT-ALPECIN 34h 20′ 22” + 06′ 42”
8. FRA ROLLAND Pierre 81 CANNONDALE DRAPAC TEAM 34h 20′ 22” + 06′ 42”
9. IRL MARTIN Daniel 184 ETIXX-QUICK STEP 34h 20′ 22” + 06′ 42”
10. ITA ARU Fabio 21 ASTANA PRO TEAM 34h 20′ 22” + 06′ 42”


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*