ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Euro 2016, verso la finale: Francia favorita, ma il Portogallo ha la fortuna
Euro 2016, verso la finale: Francia favorita, ma il Portogallo ha la fortuna

Euro 2016, verso la finale: Francia favorita, ma il Portogallo ha la fortuna

Euro 2016, l’atto-finale si avvicina: domani alle 21 a Saint-Denis Francia-Portogallo assegnerà il titolo di Campione d’Europa per nazionali. Padroni di casa favoriti, eppure il Portogallo ha cento vite e una grande fortuna.

Nessuno prima di oggi avrebbe scommesso un euro sugli Scudati in finale: invece i lusitani, capitanati da un CR7 a volte in versione Dr. Jekyll/Mr. Hyde, hanno sorpreso tutti arrivando a Saint-Denis vincendone praticamente una su sei (la semifinale col Galles di mercoledì sera). Ora il Portogallo vuole riscattare la finale di Euro 2004 persa davanti al proprio pubblico contro la Grecia.

E appunto anche a questo precedente si aggrappa la nazionale lusitana: sorprendere la nazionale di casa in finale è davvero un bel sogno.

La Francia dal canto suo parte nettamente favorita, chiaramente per bagaglio tecnico e ancor di più dopo il trionfale 2-0 dell’altro giorno contro la Germania dei campioni del mondo. I Bleus di Deschamps hanno il dovere categorico di vincere davanti al proprio popolo, emulando così la Francia che nel ’98 vinse il Mondiale a casa propria.

Attenzione però: l’effetto/Portogallo in casa resta un rischio dietro l’angolo anche sui galletti, in un Euro 2016 che finora ha riservato più di qualche sorpresa.

Il bilancio odierno tra Francia e Portogallo vede nettamente in vantaggio i transalpini: su 24 confronti 18 vittorie, un pareggio e 5 sconfitte. I lusitani dell’estremo Occidente d’Europa non battono i francesi dal 2-0 dell’aprile 1975 al Parco dei Principi (Nené e Marinho), ma era un’amichevole.

Negli ultimi 10 confronti in ordine di tempo la Francia ha sempre vinto, compreso l’1-0 in amichevole del settembre 2015 (a Lisbona gol di Valbuena); anche l’ultima sfida ufficiale si è conclusa 1-0 per la Francia, rigore di Zinedine Zidane nella semifinale del Mondiale 2006.

La storia parla chiaro; la fortuna dice altro. Fra poco più di 24 ore ci sarà il responso definitivo.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*