ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Atletica, Amsterdam 2016: Tamberi campione d’Europa!
Atletica, Amsterdam 2016: Tamberi campione d’Europa!

Atletica, Amsterdam 2016: Tamberi campione d’Europa!

Campione del Mondo indoor e campione d’Europa: sono i risultati dello splendido 2016 di Gianmarco Tamberi, che dopo l’oro di Portland dello scorso marzo conquista anche quello continentale nell’ultima giornata della rassegna di Amsterdam 2016.

Impeccabile la gara del ventiquattrenne marchigiano, che non sbaglia un tentativo e si issa sul gradino più alto del podio con la misura di 2.32 metri. Certo dell’alloro, prova poi ad alzare l’asticella sui 2.40, fallendo tutti e tre i tentativi. Non c’è gara con gli avversari, che si fermano a 2.29 dimostrando l’inferiorità nei confronti dell’azzurro. Ora l’obiettivo più grande: Rio 2016!

La giornata conclusiva dei Campionati Europei regala altre soddisfazioni all’Italia, a partire dalle due gare di mezza maratona. Nella prova femminile arriva uno splendido argento di Veronica Inglese, autrice di una corsa autoritaria condotto davanti sin dall’inizio e valsa il secondo posto alle spalle della portoghese Sara Moreira, vincitrice dell’oro in 1.10.19. È di 1.10.35 il tempo dell’azzurra, di 1.10.55 quello della francese Jésicca Augusto, terza. Le altre italiane: Anna Incerti 14ma (1h12’51”), Rosaria Console 19ma (1h13’12”), Laila Soufyane 29ma (1h13’42”), Catherine Bertone 38ma (1h15’06”).

Decisamente buona la prova di Daniele Meucci, che conquista la medaglia di bronzo (1.02.38) nell’omologa gara maschile vinta dallo svizzero Tadesse Abraham in 1.02.03 davanti al turco Kaan Kigen Ozbilien. Gli altri italiani: 13° posto Stefano La Rosa in 1:04:15, 29° Ruggero Pertile in 1:04:15, 38° Xavier Chevrier in 1:06:31 e 65° Daniele D’Onofrio in 1:08:41.

Dopo aver dominato i 400 metri confermandosi campionessa due anni dopo Zurigo, Libania Grenot conduce alla medaglia di bronzo anche la staffetta 4×400 (Maria Benedicta Chigbolu,Maria Enrica Spacca, Chiara Bazzoni e Libania Grenot), rendendosi protagonista di una rimonta che vale il podio col tempo di 3’27″49 alle spalle di Gran Bretagna (primato mondiale stagionale) e Francia. Gran Bretagna a medaglia d’oro anche nella 4×100 metri maschile col tempo di 38″17 davanti a Francia e Germania, mentre nella staffetta lunga maschile è il Belgio a battere polacchi e britannici (italiani male e fuori da Rio 2016).

Spettacolare la gara dei 5000 uomini, che si conclude al fotofinish con la doppietta della Spagna Ilias Fifa (13’40″85) più Adel Mechaal. Ottavo e undicesimo gli italiani Yamaneberhan Crippa Jamel Chatbi. Al polacco Adam Kszczot la mezza distanza in 1’45″18 (ottavo, in 1’47″64, Giordano Benedetti), al forte connazionale Paweł Fajdek quella del lancio del martello (80.93 metri) dove undicesimo è Marco Lingua (70.00).


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*