ULTIME NEWS
Home > Calciomercato > Calciomercato, incredibile: Higuain-Juve, ecco perché si può fare!
Calciomercato, incredibile: Higuain-Juve, ecco perché si può fare!

Calciomercato, incredibile: Higuain-Juve, ecco perché si può fare!

È la bomba che ha fatto esplodere il calciomercato di Serie A, scoperchiando ben più di un vaso di Pandora: è Higuain-Juve! Incassato il sì del Pipita, i bianconeri sono pronti a mettere sul piatto della bilancia l’offertona capace di far gongolare ADL per liberare il giocatore dalla clausola di 94 milioni. Questi i dettagli.

Da anni la Vecchia Signora ha intenzione di portare Gonzalo Higuain a Torino e ora sembra pronta a impegnarsi anima e corpo in una trattativa che fino all’altro giorno pareva impossibile, sia chiaramente per la rivalità con i partenopei sia per l’inarrivabile clausola di 94,5 milioni di euro.

Invece gli sviluppi delle ultime ore hanno dato un’accelerata incredibile all’affare che potrebbe sconvolgere il calciomercato di quest’estate un Higuain-Juve che darebbe ai bianconeri il vero attaccante big per tentare pure l’assalto alla Champions. Stanco delle continue promesse non mantenute dal suo presidente e reduce dalla terza finale consecutiva persa con la sua Argentina, Higuain ha dato ascolto alle sirene bianconere e ha dato la sua disponibilità al trasferimento.

Aurelio De Laurentiis chiaramente vorrebbe venderlo all’estero (l’Arsenal sembrerebbe la meta più appetibile), per non dare ulteriori vantaggi ai nemici storici della piazza partenopea; il muro che ADL e tutta la società vogliono ergere vuole essere altissimo. Eppure… Eppure il Pipita ha il contratto in scadenza nel 2018 e non è assolutamente disposto a prolungarlo, dopo essersi spremuto a lungo per la causa napoletana e aver incamerato appena una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana in tre anni all’ombra del Vesuvio.

Per Higuain in persona la Juve è pronta a offrire un contratto di 4 anni a 7,5 milioni netti a stagione: guarda caso la stessa offerta che De Laurentiis fece all’entourage del Pipita per il rinnovo del contratto, proposta bocciata visto che la società aveva dato il suo niet a un abbassamento della summenzionata clausola.

L’appuntamento fra le due società a questo punto è fissato a lunedì, quando Marotta e ADL si incontreranno per discutere un altro trasferimento: quello di Roberto Pereyra al Napoli. Sfruttando l’affare-Tucuman la Juve spera di poter ammorbidire l’irrigidita società partenopea per scagliare l’attacco decisivo al fortino campano.

La Vecchia Signora ha anche la forza economica giusta per sferrarlo, quell’attacco: incassati i 30 milioni dalla recompra di Morata, pronta a fare altrettanto con i 18 per Pereyra e per il più che eventuale trasferimento di Zaza al Wolfsburg (altri 25 milioni) più un Lemina in uscita (valutato altri 15 milioni) la Juve può avvicinarsi a metà della clausola rescissoria.

Sì, metà: pare infatti che la clausola che vincola Higuain al Napoli possa essere pagata in due anni con due rate da 47,25 milioni l’una. Mica male per la Signora. Sul piatto i bianconeri potrebbero mettere pure Rolando Mandragora, apprezzato a Napoli da tempi non sospetti, e Daniele Rugani, che ora si trova chiuso dall’arrivo di Benatia: la Juve non vuole privarsi di un valido sostituto del BBC, eppure l’arrivo di Benatia spingerebbe l’ex empolese lontano da Torino, anche se in prestito.

Le grandi manovre juventine sono pronte. Il Napoli vacilla mentre vuole resistere, resiste sentendosi già vacillare: i dubbi delle prossime ore riguardano tutti la bomba Higuain-Juve, un affare clamoroso e impensabile anche solo qualche settimana fa.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*