ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Il re non abdica: Chris Froome vince il Tour de France 2016. Greipel sfreccia sui Campi Elisi
Il re non abdica: Chris Froome vince il Tour de France 2016. Greipel sfreccia sui Campi Elisi
Tour de France 2016, il podio. Foto @LeTour

Il re non abdica: Chris Froome vince il Tour de France 2016. Greipel sfreccia sui Campi Elisi

Il re non abdica: da campione uscente, Chris Froome va a conquistare anche il Tour de France 2016, il terzo in carriera. È questo il responso della strada dopo tre settimane di corsa in cui nessuno ha osato provare a mettere alle strette il britannico, che ancora una volta ha mostrato i muscoli e l’intelligenza, appoggiato per giunta da una squadra senza punti deboli, il Team Sky, che l’ha scortato giorno dopo giorno.

Arriva la terza maglia gialla, dunque: agguantati Philippe Thys, Louison Bobet e Greg Lemond nella speciale classifica. Sul podio con lui, alla Grande Boucle n. 103, finiscono Romain Bardet (Ag2R La Mondiale) e Nairo Quintana (Movistar): il primo prosegue nel processo di maturazione a livello internazionale e si augura di poter essere il primo transalpino a riportare in alto la Francia nella sua corsa a 30 anni dall’ultimo successo targato Bernard Hinault. Il secondo, invece, favorito dei bookmakers alla vigilia, conclude al terzo posto una corsa che non l’ha mai visto protagonista.

Nulla da fare per l‘Italia: torniamo a casa a mani vuote, con zero tappe (non accadeva dal 2012) e nessun piazzamento nella top ten della generale. C’era quasi riuscito Fabio Aru (Astana), ma il sardo è naufragato proprio nell’ultimo arrivo in salita, a Morzine, chiudendo al tredicesimo posto finale.

La 21^ tappa, la Chantilly – Parigi Champs Elysées, vede invece il trionfo di Andre Greipel, che dopo un Tour sottotono riesce a trovare il guizzo vincente proprio nella più prestigiosa tappa per velocisti, quella che conclude l’intera kermesse. Secondo posto per Peter Sagan (Tinkoff), terzo per Alexander Kristoff (Katusha) che torna a casa a mani vuote.

È una passerella, come giusto che sia, quella dei 174 corridori giunti fin qui: dopo una prima parte in linea, si entra nel tradizionale circuito passante sotto l’Arco di Trionfo, pronto ad accogliere i brindisi (a base di birra) di Froome & Co. e di chiunque altro torni a casa con delle soddisfazioni. Qui è corsa vera: Alexis Gougeard (AG2R-La Mondiale), Lawson Craddock (Cannondale-Drapac), Markus Burghardt (BMC), Daniel Teklehaimanot (Dimension Data), Jérémy Roy (FDJ), Jan Barta (Bora), Rui Costa (Lampre-Merida) e Brice Feillu (Fortuneo-Vital Concept) tentano l’allungo a 50 km alla conclusione.

Annullato il tentativo di costoro a 2 giri dal termine, è Alexey Lutsenko (Astana) a provarci, raggiunto poco dopo da Greg Van Avermaet (Bmc). Ma è assolutamente proibitivo riuscire a fare selezione sul gruppo che precede ad altissima velocità ed è ormai proiettato verso lo sprint, cui non prende parte Bryan Coquard (Direct Energie), fermato da una foratura agli ultimi chilometri. In volata, poi, detta legge Andre Greipel, mentre a chiudere il plotone è l’intero Team Sky, che porta in trionfo il suo leader Christopher Froome.

Ordine d’arrivo 21^ tappa:

1. GER GREIPEL André 161 LOTTO SOUDAL 02h 43′ 08”
2. SVK SAGAN Peter 32 TINKOFF 02h 43′ 08” + 00′ 00”
3. NOR KRISTOFF Alexander 144 TEAM KATUSHA 02h 43′ 08” + 00′ 00”
4. NOR BOASSON HAGEN Edvald 103 TEAM DIMENSION DATA 02h 43′ 08” + 00′ 00”
5. AUS MATTHEWS Michael 207 ORICA-BIKEEXCHANGE 02h 43′ 08” + 00′ 00”
6. BEL STUYVEN Jasper 67 TREK – SEGAFREDO 02h 43′ 08” + 00′ 00”
7. LTU NAVARDAUSKAS Ramunas 87 CANNONDALE DRAPAC TEAM 02h 43′ 08” + 00′ 00”
8. FRA LAPORTE Christophe 196 COFIDIS, SOLUTIONS CREDITS 02h 43′ 08” + 00′ 00”
9. IRL BENNETT Sam 135 BORA-ARGON 18 02h 43′ 08” + 00′ 00”
10. RSA JANSE VAN RENSBURG Reinardt 106 TEAM DIMENSION DATA 02h 43′ 08” + 00′ 00”

Classifica generale (seguiranno tutte le classifiche finali):

1. GBR FROOME Christopher 1 TEAM SKY 86h 21′ 40”
2. FRA BARDET Romain 41 AG2R LA MONDIALE 86h 25′ 45” + 04′ 05”
3. COL QUINTANA Nairo 11 MOVISTAR TEAM 86h 26′ 01” + 04′ 21”
4. GBR YATES Adam 209 ORICA-BIKEEXCHANGE 86h 26′ 22” + 04′ 42”
5. AUS PORTE Richie 91 BMC RACING TEAM 86h 26′ 57” + 05′ 17”
6. ESP VALVERDE Alejandro 12 MOVISTAR TEAM 86h 27′ 56” + 06′ 16”
7. ESP RODRIGUEZ OLIVER Joaquin 141 TEAM KATUSHA 86h 28′ 38” + 06′ 58”
8. RSA MEINTJES Louis 157 LAMPRE – MERIDA 86h 28′ 38” + 06′ 58”
9. IRL MARTIN Daniel 184 ETIXX-QUICK STEP 86h 28′ 44” + 07′ 04”
10. CZE KREUZIGER Roman 36 TINKOFF 86h 28′ 51” + 07′ 11”


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*