ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Ulissi vince il Circuito de Gexto, Boonen primo alla London Classic
Ulissi vince il Circuito de Gexto, Boonen primo alla London Classic
Diego Ulissi. Foto: Tim De Waele/TDWSport.com

Ulissi vince il Circuito de Gexto, Boonen primo alla London Classic

Diego Ulissi è tornato alla vittoria: il corridore della Lampre-Merida si è aggiudicato la 71^ edizione del Circuito de Gexto, corsa in linea 1.1 disputatasi nei Paesi Baschi l’indomani della Clasica San Sebastian.

Sul tracciato di 17 km da ripetere per 10 volte, il livornese ha preceduto Simon Yates (Orica-BikeExchange) e Jose Herrada (Movistar), trovando il quarto successo in stagione dopo due frazioni al Giro d’Italia e una al Giro di Slovenia. L’affermazione odierna arriva dopo una selezione sulle asperità poste lungo il percorso, che hanno contribuito a selezionare un plotone di sedici unità: tra queste, il più lesto è stato il corridore azzurro, che con una volata lunga ha battuto la concorrenza.

“Non potevo sbagliare”, ha dichiarato a caldo l’atleta blu-fucsia, che ha osservato come il circuito si adattasse perfettamente alle sue caratteristiche e, dopo l’ottimo lavoro svolti dai compagni, “tutti capaci di esprimersi perfettamente”, era doveroso concretizzare quanto eseguito con una bella vittoria.

Se l’è aggiudicata Tom Boonen la RideLondon Classic 2016, corsa in linea britannica 1.HC. Il belga della Etixx-Quick Step ha vinto lo sprint a ranghi compatti sul traguardo di The Mall davanti a Mark Renshaw (Dimension Data) e Michael Matthews (Orica-BikeExchange).

Per Boonen è la seconda vittoria in stagione dopo quella rimediata pochi giorno fa al Giro di Vallonia. In casa Italia si registra la sesta posizione di Paolo Simion (Bardiani-Csf), mentre il suo compagno di squadra Sonny Colbrelli si è reso protagonista di una vana azione da finisseur a 3 km dalla conclusione, dopo la ripresa di Geraint Thomas, Ian Stannard (Team Sky) con Patrick Bevin (Cannondale – Drapac), che avevano in precedenza tentato l’avanscoperta.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*