ULTIME NEWS
Home > Olimpiadi > Rio 2016, day 1: i risultati degli azzurri. Fiamingo d’argento e Detti di bronzo
Rio 2016, day 1: i risultati degli azzurri. Fiamingo d’argento e Detti di bronzo

Rio 2016, day 1: i risultati degli azzurri. Fiamingo d’argento e Detti di bronzo

Giochi Olimpici di Rio 2016, 1^ giornata. Vediamo tutti i risultati degli atleti azzurri.

Scherma. Rossella Fiamingo, spada individuale, è medaglia d’argento dopo aver splendidamente condotto tre assalti, vinti tutti in rimonta, ed essersi arresa in finale all’ungherese Szasz per 15-13. Davvero  bella la cavalcata della bicampionessa del mondo: ottimo, in particolare, l’incontro di semifinale contro la cinese Sun, battuta all’overtime per 12-11 dopo essere stata sotto di tre stoccata. Andamento inverso all’ultimo atto, dove, sopra di quattro punti, subisce il ritorno dell’avversaria che, galvanizzata, completa l’opera andando a prendersi l’oro. Ma per l’Italia è il primo podio della spedizione olimpica.

E nella notte italiana, dal nuoto, arriva la seconda medaglia azzurra. È Gabriele Detti a portarla a casa nei 400 sl: terzo il livornese in 3:43.49 dietro l’australiano Horton (3:41.55), oro, e il cinese Sun Yang (3:41.68), argento. Gara in rimonta per il nostro nuotatore, che conferma dunque il risultato delle semifinali, pur non migliorandosi ulteriormente. Dopo uno straordinario Campionato Europeo, finalmente la medaglia nella competizione più importante, quella olimpica.

Per quanto riguarda gli altri risultati in vasca, sono Federico Turrini e Luca Marin i primi a scendere nella vasca olimpica, ma i due azzurri chiudono la rispettiva batteria dei 400 misti agli ultimi due posti coi tempi di  4’18”39 e 4’17”88. Fuori anche Ilaria Bianchi nei 100 farfalla: 21° tempo. Nulla da fare neppure per Luisa Trombetti e Sara Franceschi nei 400 misti, rispettivamente 26^ e al 28^, e per Andrea Toniato nei 100 rana (22° posto). Staffetta 4×100 sl (Silvia Di Pietro, Erika Ferraioli, Aglaia Pezzato e Federica Pellegrini) in finale col quarto tempo assoluto (3:35.90), dietro Australia (3:32.39), Stati Uniti (3:33.59) e Canada (3:33.84), ma all’ultimo atto si peggiora e finisce sesta

Ciclismo su stradaGreg Van Avermaet campione olimpico. Nibali, sogni infranti in discesa

La prima azzurra in gara è Petra Zublasing, autrice di una brutta prova nel tiro a segno, specialità carabina 10 metri aria compressa: l’altoatesina si piazza in 33^ posizione con 411 punti ed è fuori dalla finale a otto. Delude la nazionale maschile di tiro con l’arco, che esce di scena ai quarti di finale dopo la sconfitta subita per mano della Cina per 6-0: dopo l’oro di Londra 2012, un risultato lontano dalle attese. Buona la prova, col sesto posto conclusivo, per Giuseppe Giordano nella finale della pistola 10 m (118.4 punti).

Entrambi eliminati i due azzurri del judo: Valentina Moscatt (48 kg) soccombe alla vietnamita Van al primo turno, mentre il giovane talentuoso Elios Manzi (60 kg) viene eliminato con unno yuko dal sudcoreano Kim. Bene nel pugilato: Carmine Tommasone (60 kg) sconfigge per 3-0 il messicano Delgado e attende ora il cubano Alvarez. Fuori Manuel Cappai (49 kg), 0-3 per mano dello statunitense Hernandez.

CanottaggioGiovanni Abagnale e Marco Di Costanzo sono in semifinale nel 2 senza grazie al secondo posto nella propria batteria vinta dalla coppia della Nuova Zelanda. Passaggio del turno anche per il due di coppia Romano Battisti e Francesco Fossi, terzi in batteria dietro Nuova Zelanda e Azerbaijan. Bene anche il quattro senza pesi leggeri composto da Martino Goretti, Stefano Oppo, Livio La Padula e Pietro Willy Ruta: il quartetto italiano vince la batteria in 6:03.26 ed accede alle semifinali.

Buon debutto di Sara Errani nel tennis: la romagnola batte per 4-6, 6-4, 6-3 l’olandese Kiki Bertens ed accede al secondo turno, dove attende la ceca Barbora Strycova. Eliminata Karin Knapp da Lucia Safarova (4-6, 6-1, 6-1). Avanti, tra gli uomini, Andreas Seppi, che elimina l’ucraino Marchenko per 6-3, 3-6, 7-6(6). Esce malamente di scena la numero uno azzurra Roberta Vinci, piegata dalla slovacca Schmiedlova per 7-5, 6-4. Già fuori, tra i big, Venus Williams e Agnieska Radwanska.

Nulla da fare per Ludovico Edalli nella ginnastica artistica: l’azzurro si piazza soltanto al 44° posto ed è fuori sia dalla finale all round che da quelle degli attrezzi.

Ottimo esordio di due delle tre nazionali degli sport di squadra subito impegnate: il duo di beach volley Alex Ranghieri e Adrien Carambula batte per 2-0 gli austriaci Doppler e Horst (21-14, 21-13) nella prima partita del girone che comprende anche Canada e soprattutto il favoritissimo Brasile. Grande cuore del Settebello – siamo nella pallanuoto maschile – che sconfigge in rimonta la temibile Spagna per 9-8, con Cristian Presciutti a siglare la rete decisiva a meno di un minuto dal termine e Del Lungo che salva miracolosamente la palla a pochissimi secondi dal termine. È l’Italvolley femmminile a perdere: la Nazionale di Bonitta viene battuta dalla Serbia con un netto 3-0 (27-25, 25-20, 25-23) nel primo match del girone B.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*