ULTIME NEWS
Home > Olimpiadi > Rio 2016, Niccolò Campriani campione olimpico nel tiro a segno!
Rio 2016, Niccolò Campriani campione olimpico nel tiro a segno!

Rio 2016, Niccolò Campriani campione olimpico nel tiro a segno!

Rio è di nuovo azzurra: poche ore dopo lo splendido uno-due firmato Fabio Basile-Daniele Garozzo, l’Italia Team mette in cascina la terza medaglia d’oro ai Giochi Olimpici 2016. È Niccolò Campriani a firmare la nuova impresa nel tiro a segno, specialità carabina 10 metri aria compressa.

Ricordati di dimenticare la paura“, ricorda il ventinovenne fiorentino nel titolo della sua autobiografia. E la paura, già esorcizzata a Londra 2012 con due medaglie, viene cancellata dalla sua mente anche a Rio de Janeiro, dove al record olimpico di semifinale fa seguire una finale mozzafiato, in cui scala posizione dopo posizione e vince la gara col punteggio di 206.1.

Non ha mai digerito il cambio di regolamento voluto dai vertici della Federazione Internazionale dopo la rassegna a cinque cerchi londinese. E i risultati, difatti, non sono stati dei più entusiasmanti nell’ultimo quadriennio. Ma all’appuntamento cardine eccolo di nuovo qui, a battere uno ad uno gli avversari presentatisi al suo cospetto: l’ultimo ad arrendersi è l’ucraino Serghey Kulish, che nello scontro diretto con l’azzurro deve inchinarsi e concludere col punteggio di 204.6.

Un solo attimo di incertezza nel momento in cui, quarto, rischia l’eliminazione in favore del tiratore indiano. Ma il sangue freddo che spesso l’ha aiutato in passato gli permette di avere la meglio ancor una volta: arriva un 10.6 che lo tiene a galla e, da lì, senza intoppi fino all’oro olimpico, davanti alla compagna Petra Zublasing che esulta dalle tribune dell’Olympic Shoting Centre.

Non nasconde le difficoltà riscontrate negli ultimi tempi, per cui è enorme la felicità che Campriani esprime ai microfoni di Rai Sport: “Devo tanto a Petra [Zublasing]. Negli ultimi anni ho fatto fatica a trovare le motivazioni, a divertirmi, e devo ringraziare lei se sono qui a festeggiare”. Poi racconta le fasi finali: “Quando mi sono reso conto di essere tra ai primi tre, dunque a medaglia, ho avuto una scarica di adrenalina e ho capito che avrei potuto farcela“.

Niccolò Campriani, il più forte tiratore del nuovo millennio, fa ancora centro. E Rio 2016 non è ancora finita.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*