ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Premier League prima giornata, finalmente si inizia: subito il Leicester, nel weekend le big
Premier League prima giornata, finalmente si inizia: subito il Leicester, nel weekend le big
Premier League 2016-2017

Premier League prima giornata, finalmente si inizia: subito il Leicester, nel weekend le big

Shut up & kick off, attese finite in Inghilterra: comincia la Premier League 2016/2017. Subito il Leicester impegnato a Hull; fra domenica e lunedì le big.

Il campionato più ricco del mondo riparte dunque dalla favola straordinaria vissuta lo scorso anno dal Leicester di Claudio Ranieri: un successo storico, il primo nei 132 anni di storia del club, che ha fatto urlare al miracolo sportivo e non solo.

Lo stesso tecnico romano però ci tiene a tenere mani e piedi saldamente per terra: sperare infatti che le grandi d’Inghilterra lascino anche quest’anno la torta della Premier League è pura utopia. Il Leicester farà il suo campionato, e si giocherà anche la sua prima partecipazione alla Champions League con l’entusiasmo della matricola terribile, ma sa che bissare l’impresa è praticamente impossibile.

Perché dietro la concorrenza non è solo agguerrita, ma letale: dalle due squadre di Manchester dei due nuovi (e rivali) Guardiola e Mourinho al Liverpool di Klopp, dal Chelsea di Conte al Tottenham di Pochettino e all’Arsenal di Wenger, la lotta per la conquista del campionato inglese quest’anno sarà a dir poco serrata.

Dunque finalmente si ricomincia: a inaugurare la nuova stagione saranno proprio le Foxes di Ranieri impegnate alle 13 di sabato in casa del neopromosso Hull City.

Nel primo sabato di Premier, alle 16, c’è spazio anche per altri due tecnici italiani: Francesco Guidolin col suo Swansea già traghettato lo scorso anno alla salvezza va a fare visita all’altra neopromossa Burnley, che l’anno scorso ha dominato il The Championship.

Debutto assoluto invece per Walter Mazzarri alla guida del Watford: gli Hornets se la vedranno in casa del nuovo Southampton di Claude Poel, che ha preso il posto di Ronald Rambo Koeman e che non ha più in rosa l’azzurro Graziano Pellé, volato in Cina con un contratto faraonico.

Il programma del sabato pomeriggio viene completato da Crystal Palace-West Bromwich, da un interessantissimo Everton-Tottenham a Goodison Park (gli Spurs di Pochettino vogliono migliorare il 2° posto dello scorso anno) e da Middlesbrough-Stoke City (7 anni dopo il Boro torna in Premier League).

Alle 18.30 atteso il debutto di uno dei nuovi grandi allenatori: Pep Guardiola col suo Manchester City attende all’Etihad il Sunderland per una partita dal pronostico scontato.

L’altra parte di Manchester invece, con Mourinho in panchina, comincerà domenica dal campo del Bournemouth (ore 14.30). Subito in campo Ibra, rinviato invece il “ri-esordio” di Pogba. Tutti aspettano di vedere i nuovi Red Devils plasmati dal tecnico portoghese.

Alle 17 sempre di domenica il primo big match della Premier League: all’Emirates c’è Arsenal-Liverpool. Gunners vs. Reds, Wenger vs. Klopp. Una classica del campionato inglese che già promette spettacolo.

Il Monday Night si colora d’Italia: alle 21 di lunedì ecco Chelsea-West Ham, con l’esordio di Antonio Conte sulla panchina dei Blues londinesi.

Già guardando questo programma viene proprio l’acquolina in bocca: la Premier League ci appassiona già dalla prima giornata, chissà in un anno quante ne vedremo…


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*