ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Premier League: Conte vince al debutto come Pep e Mou. Il riepilogo della 1ª giornata
Premier League: Conte vince al debutto come Pep e Mou. Il riepilogo della 1ª giornata
Conte esultanza Chelsea-West Ham Premier League

Premier League: Conte vince al debutto come Pep e Mou. Il riepilogo della 1ª giornata

Dopo la vittoria di Conte sulla panchina del Chelsea, si completa la 1ª giornata di Premier League. Responso? Tutti i big vincenti, con Ranieri a guardare.

Che non sarebbe stata una seconda Premier miracolosa il tecnico romano del Leicester l’aveva ribadito più volte nel corso delle settimane precedenti all’inizio del campionato. E infatti al debutto le Foxes campioni d’Inghilterra sono incappati in un inatteso, e doloroso, scivolone in casa dell’Hull City. Un 2-1 col Leicester appannato – in gol solo su rigore con Mahrez – che ha subito offerto su un piatto d’argento l’occasione giusta alle avversarie per prenderlo d’infilata.

Detto, fatto: almeno stando a quanto ammirato con i due Manchester e il Chelsea. Pep Guardiola sulla panchina del City ha esordito col brivido ma portando a casa i tre punti contro il Sunderland (reti di Aguero, Defoe e autogol decisivo di McNair); José Mourinho ha fatto addirittura meglio con l’1-3 al Bornemouth che ha messo in luce certamente Rooney e Mata ma soprattutto lui, Zlatan Ibrahimovic.

Due però gli stati d’animo nella Manchester pallonara: per i Citizens è scoppiata la grana Yaya Touré, escluso eccellente nel debutto in campionato e non convocato neppure per il preliminare di Champions; fra i Devils invece Mou già si coccola il “suo” Ibra, chiedendosi stupito come uno come lui non abbia mai vinto il pallone d’oro. Primi luccichii mediatici dello Special One.

Stasera poi Antonio Conte, l’ultimo dei tre tenori della Premier League, ha sprintato e ha ottenuto il suo primo successo sulla panchina del Chelsea: sudata continua contro il West Ham e 2-1 con goduria all’ultimo minuto firmata da Diego Costa, che ha raddrizzato una partita aperta dal rigore di Hazard e poi complicatasi col pareggio di Collins. Serviva rompere il ghiaccio immediatamente per rispondere alle grandi d’Inghilterra e distanziare, fra le altre, il Tottenham di Pochettino: 1-1 in casa dell’Everton con rete risolutiva di Lamela.

La partita più scoppiettante di giornata è però andata in scena all’Emirates: Arsenal-Liverpool, partita già storicamente famosa in Premier League per le scorpacciate di reti, è finita addirittura 3-4 per i Reds. Al vantaggio di Walcott ha risposto come una furia la squadra di Klopp: Coutinho, Lallana, ancora Coutinho e l’ultimo arrivato Mané. A nulla per i Gunners di Wenger è valsa la quasi rimonta sfiorata con Oxlade-Chamberlain e Chambers.

Capitolo italiani: benissimo Guidolin, 0-1 del suo Swansea al Burnley; esordio con pari per Mazzarri sulla panchina del Watford, 1-1 in casa del sempre ostico Southampton. Nelle altre partite: successo del WBA sul Crystal Palace (Rondon), 1-1 fra Middlesbroug e Stoke (a Negredo ha risposto Shaqiri).


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*