ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Rio 2016, Setterosa demolisce la Russia: è finale olimpica dopo 12 anni
Rio 2016, Setterosa demolisce la Russia: è finale olimpica dopo 12 anni

Rio 2016, Setterosa demolisce la Russia: è finale olimpica dopo 12 anni

Dodici anni dopo sarà ancora finale olimpica: un super Setterosa demolisce la Russia nella semifinale di Rio 2016 e andrà a giocarsi, tra quarantotto ore, la medaglia d’oro nella pallanuoto femminile contro la vincente tra Stati Uniti e Ungheria.

Nella replica della gara andata in scena durante la fase a gironi, sono ancora le azzurre ad avere la meglio sulle coriacee avversarie, che partono subito a razzo mettendo in subbuglio la difesa guidata da Gorlero: un uno-due firmato Ivanova-Gorbunova manda al doppio vantaggio le russe nel giro di un minuto, ma non si fa attendere la risposta delle nostre atlete, che con due reti di Garibotti pareggiano i conti nel primo tempo.

A portare in vantaggio l’Italia è la Tabani, seguita dalla Bianconi che trasforma in rete un calcio di rigore assegnato per fallo di Prokofyeva su Aiello. La partita procede a strappi e così, dopo il doppio vantaggio Russia e le quattro marcature italiane, sono ancora le giocatrici dell’Est a rendersi pericolose e a ritornare in parità con Lisunova e Glyzina. Entrambe le formazioni sfruttano poco le superiorità numeriche, così si va all’intervallo lungo sul 4-4.

Ci si aspetta un terzo tempo piuttosto equilibrato, ma a spezzare l’incertezza in campo è subito l’Italia, che piazza due micidiali colpi con Garibotti (tripletta) e Radicchi. Avversarie tramortite e le nostre ne approfittano trovando il massimo vantaggio ancora con Garibotti (poker), Tabani e infine con la leader Di Mario.

Siamo sul 9-4 e da questo momento si gioca poco: poche le occasioni concretizzate, molti i falli subiti dalle attaccanti azzurre. Prokofyeva, Grineva e Soboleva provano a tenere in vita l’intero gruppo russo, ma ogni speranza si spegne con le ultime perle azzurre siglate da Bianconi, Queirolo e una implacabile Garibotti che firma il pokerissimo personale: finisce 12-9 e a prenotare un posto per la finale è l’Italia, che ora attende l’esito della seconda semifinale tra Stati Uniti e Ungheria.

Dopo Atene 2004, Setterosa di nuovo all’ultimo atto.

Tabellino Russia-Italia 9-12
Russia: Ustyukhina , Glyzina 1, Prokofyeva 1, Karimova , Borisova , Lisunova 2, Simanovich , Timofeeva , Soboleva 1, Ivanova 2, Grineva 1, Karnaukh , Gorbunova 1. Coach. Gaidukov
Italia: Gorlero , Tabani 2, Garibotti 5, Queirolo 1, Radicchi 1, Aiello , Di Mario 1, Bianconi 2 (2 rig.), Emmolo , Pomeri , Cotti , Frassinetti , Teani  Coach. Conti
Arbitri: Buch (spa), Koganov (aze)
Note: parziali 2-2, 2-4, 0-2, 5-4. Spettatori 3000 circa. In porta con la Russia il n. 13 Karnaukh. Superiorità numeriche: Russia 3/7, Italia 2/7 + 2 rigori. Uscita per limite di falli Grineva (R) nel quarto tempo.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*