ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B 2016/2017: 14 nuovi tecnici in panchina
Serie B 2016/2017: 14 nuovi tecnici in panchina

Serie B 2016/2017: 14 nuovi tecnici in panchina

Fa parlare molto di sé la Serie B quest’anno, grazie anche alla notizia che ben 14 allenatori sono stati sostituiti, su 22. Tutti gli allenatori della serie saranno di origine italiana e si preannuncia un campionato decisamente competitivo.

Una scelta giovane
Le società della Serie B italiana sembra abbiano deciso per i giovani: sono infatti molti gli allenatori poco meno che quarantenni o che hanno da poco raggiunto gli anta. Vedremo Bucchi al Perugia, Pecchia al Verona neo retrocesso dalla A, Longo alla Pro Vercelli, Stellone al Bari, Sannino alla Salernitana, Brocchi al Brescia. Oltre agli allenatori, sono molte le squadre che hanno cercato di ravvivare il loro organico grazie al calcio mercato. La serie B resta un campionato con tantissimi atleti giovani, forse anche per premiare un nuovo modo di pensare e giocare il calcio, più attento ed incentrato sulla squadra che sui singoli campioni, come spesso avviene nella serie Maggiore.

Le conferme
Come dicevamo, sono pochi gli allenatori che rimangono saldamente sulla loro panchina di B, probabilmente perché lo scorso campionato è stato abbastanza concitato, soprattutto durante i play off. Castori rimane a Carpi, Cosmi al Trapani, reduce dalla sconfitta ai playoff contro il Pescara. Questi due sono anche i veterani della serie B, con più di 50 primavere a testa. Anche Drago rimane sulla panchina del Cesena, mentre Di Carlo allo Spezia: le due squadre hanno partecipato ai play off confermando uno stile di gioco che ha pagato, ma non abbastanza da arrivare alla promozione. Lerda continuerà ad allenare il Vicenza, Gattuso al Pisa (appena promossa dalla Lega Pro), Venturato al Cittadella e Semplici alla Spal.

Seguire le partite di Serie B
Le partite di serie B sono un ottimo modo per trascorrere qualche ora allo stadio. Del resto si tratta di gare abbastanza tranquille, indicate anche per i bambini piccoli o persone non particolarmente appassionate alla ressa classica della serie A. Per conoscere il calendario di tutte le partite in programma ci sono numerosi siti internet, totalmente dedicati a questo argomento. In genere non è necessario acquistare il biglietto in anticipo, anche se conviene farlo se si desidera scegliere un posto particolare sugli spalti. Conviene comunque ricordare che alcuni stadi delle squadre di serie B non hanno le dimensioni fantastiche di San Siro o del Delle Alpi: si tratta comunque di impianti comodi e pratici, dove si può godere ancora oggi di un bel calcio.


About Fabio Porpora

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*