ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A 2016/2017: presentazione Udinese
Serie A 2016/2017: presentazione Udinese
Udinese Serie A 2016-2017, foto Udinese Calcio 1896 Facebook

Serie A 2016/2017: presentazione Udinese

Serie A 2016/2017: Mondiali.net conclude il suo viaggio fra le 20 squadre della massima serie del prossimo campionato. Si termina con l’ Udinese di Iachini.

Gli ultimi dei salvati: lo scorso anno i bianconeri friulani si sono salvati per il rotto della cuffia, guadagnandosi la permanenza in A a svantaggio del Carpi. Gli anni d’oro della gestione Pozzo sono ormai lontani, e dal 2012-2013 l’Udinese fatica a disputare campionati degni del suo blasone.

Da quell’annata in poi infatti le Zebrette hanno sempre chiuso nella parte destra della classifica. L’ultima annata è stata particolarmente difficoltosa, con il cambio di panchina fra Colantuono e De Canio. Ora la squadra è stata affidata a una vecchia volpe della Serie A come Beppe Iachini.

Giunto in Friuli l’ex allenatore di Brescia e Palermo non ha però trovato chi in questi 12 anni ha fatto grande l’ Udinese in Italia e non solo: Totò Di Natale ha infatti lasciato la società bianconera a 39 anni, dopo 191 gol in 385 presenze – doppio recordman assoluto nella storia dei friulani.

L’ Udinese riparte dunque dal buco indelebile lasciato da Totò, uno che non sarà affatto facile dimenticare per abnegazione e attaccamento alla maglia: nel 2010 rinunciò al trasferimento alla Juventus sia per motivi familiari sia perché aveva ormai sposato a vita la causa friulana. Una bandiera, insomma.

Il post-Di Natale è dunque incominciato, con altre caselle da riempire (quelle lasciate vacanti dai vari Pasquale, Domizzi, Gabriel Silva, Piris, Marquinho, Merkel, Zielinski e Bruno Fernandes) e con una rosa sempre folta – lo è storicamente, visto che i Pozzo detengono anche altre società sparse per l’Europa, come Watford e Granada, e sguinzagliano agenti e osservatori in giro per il mondo a fare incetta di talenti.

Proprio dagli Hornets giallo-rossoneri sono arrivati infatti il difensore Gabriele Angella (un ritorno, in realtà) e l’attaccante venezuelano Adalberto Peñaranda. Tra gli elementi più interessanti sbarcati in Friuli ci sono anche i centrocampisti Fofana e soprattutto De Paul, centrocampista argentino ex Valencia che nei primi test ha già dimostrato di saperci stare nel calcio italiano, mostrando sintonia soprattutto con i titolari dell’attacco Duvan Zapata e Cyril Thereau.

Uno dei grandi dubbi che mette curiosità riguarda l’impiego dei portieri: Iachini si affiderà all’esperienza consolidata negli ultimi anni dal greco Karnezis o deciderà di osare lanciando titolare Scuffet, rientrato dal prestito al Como per giocarsi il grande sogno della Serie A? Presto per dirlo. Di certo l’ Udinese vuole fare meglio, molto meglio dello scorso anno.

rosa

PORTIERI
Orestis Karnezis, Simone Scuffet, Samuele Perisan

DIFENSORI
Samir, Thomas Heurtaux , Danilo, Molla Wague, Gabriele Angella, Igor Bubnjic, Yrondu Musavu-King, Felipe, Pablo Armero, Ali Adnan, Pervis Estupiñán

CENTROCAMPISTI
Francesco Lodi, Emmanuel Badu, Seko Fofana, Emil Hallfredsson, Jakub Jankto, Silvan Widmer, Edenilson, Davide Faraoni , Panagiotis Kone, Andrija Balic, Lucas Evangelista, Rodrigo de Paul

ATTACCANTI
Ewandro, Ryder Matos, Duván Zapata, Adalberto Peñaranda, Stipe Perica, Hamdi Harbaoui, Cyril Théréau


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*