ULTIME NEWS
Home > Olimpiadi > Rio 2016, day 16: tutti i podi dell’ultima giornata
Rio 2016, day 16: tutti i podi dell’ultima giornata

Rio 2016, day 16: tutti i podi dell’ultima giornata

Giornata conclusiva dei Giochi Olimpici di Rio 2016. Undici i titoli assegnati nel gran finale.

La delusione più grande arriva per l’Italia team arriva dalla finale di pallavolo maschile, che vede trionfare ancora una volta il Brasile, vittorioso per 3-0. Continua così la maledizione a cinque cerchi dell’Italvolley, mai oro a cinque cerchi. Bronzo agli Stati Uniti. Nella pallamano la Danimarca rompe il dominio della Francia che durava da otto anni e va a prendersi la medaglia d’oro. Gli Stati Uniti si confermano per la terza volta consecutiva dominatori del basket: stritolata la Serbia in finale 96-66.

Si apre con la regina dei Giochi, la maratona, che non ha avuto la considerazione che meriterebbe: oro Kenya con Eliud Kipchoge, argento Etiopia con Feyesa Lilesa, bronzo Stati Uniti con Galen Rupp. Male gli italiani: il migliore è Ruggero Pertile, trentottesimo, mentre si ritira al 13° chilometro Daniele Meucci.

Ginnastica ritmica amara per i colori azzurri: malgrado un’ultima rotazione da applausi, le farfalle italiane sono quarte dietro Russia, Spagna e Bulgaria.

Amarezze anche dalla mountain bike maschile: Marco Aurelio Fontana rimane vittima di una foratura (assieme a Peter Sagan) e deve presto dire addio alla lotta per le medaglie mentre è in testa alla gara. Si comporta bene il giovane Luca Braidot, settimo. L’oro va, secondo pronostico, allo svizzero Nino Schurter, che si lascia alle spalle il campione uscente, il ceco Yaroslav Kulhavy, e lo spagnolo Carlos Coloma.

Medaglia di bronzo per l’Italia dalla lotta libera 65 kg grazie a Frank Chamizo; oro al russo Soslan Ramonov davanti all’azero Toghrul Asgarov, artefice dell’eliminazione di Chamizo. Doppio oro Uzbekistan dalla boxe: primo nella categoria 52 kg è Shakhobidin Zoirov, primo nella 64 kg è Fazliddin Gaibnazarov. Alla statunitense Claressa Maria Shields i  pesi medi femminili, al francese Tony Yoka i supermassimi maschili.

ATLETICA – MARATONA MASCHILE
1) Eliud Kipchoge (KEN)
2) Feyisa Lilesa (ETH)
3) Galen Rupp (USA)

GINNASTICA RITMICA – SQUADRE
1) Federazione Russa (RUS)
2) Spagna (ESP)
3) Bulgaria (BUL)

CICLISMO – MOUNTAIN BIKE CROSS-COUNTRY MASCHILE
1) Nino Schurter (SUI)
2) Jaroslav Kulhavý (CZE)
3) Carlos Coloma Nicolás (ESP)

LOTTA – 65 KG LIBERA MASCHILE
1) Soslan Ramonov (RUS)
2) Toghrul Asgarov (AZE)
3) Frank Chamizo Márquez (ITA)
3) Ikhtiyor Navruzov (UZB)

LOTTA – 97 KG LIBERA MASCHILE
1) Kyle Frederick Snyder (USA)
2) Khetag Goziumov (AZE)
3) Albert Saritov (ROU)
3) Magomed Idrisovitch Ibragimov (UZB)

BOXE – PESI MOSCA (52 KG) MASCHILI
1) Shakhobidin Zoirov (UZB)
2) Misha Aloian (RUS)
3) Yoel Segundo Finol (VEN)
3) Hu Jianguan (CHN)

BOXE – PESI SUPERMASSIMI (+91 KG) MASCHILI
1) Tony Victor James Yoka (FRA)
2) Joe Joyce (GBR)
3) Filip Hrgović (CRO)
3) Ivan Dychko (KAZ)

BOXE – PESI MEDI (75 KG) FEMMINILI
1) Claressa Maria Shields (USA)
2) Nouchka Fontijn (NED)
3) Dariga Shakimova (KAZ)
3) Li Qian (CHN)

PALLAVOLO – TORNEO MASCHILE
1) Brasile (BRA)
2) Italia (ITA)
3) Stati Uniti d’America (USA)

PALLAMANO – TORNEO MASCHILE
1) Danimarca (DEN)
2) Francia (FRA)
3) Germania (GER)

BASKET– TORNEO MASCHILE
1) Stati Uniti (USA)
2) Serbia (SRB)
3) Spagna (ESP)


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*