ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Tour des Fjords 2016: Caruso ci prova, ma Kristoff concede il bis. Unieuro corsara in Bulgaria
Tour des Fjords 2016: Caruso ci prova, ma Kristoff concede il bis. Unieuro corsara in Bulgaria
Alexander Kristoff. Foto: Tim De Waele

Tour des Fjords 2016: Caruso ci prova, ma Kristoff concede il bis. Unieuro corsara in Bulgaria

Una grande prova di Damiano Caruso (Bmc) non basta per scomodare dal trono Alexander Kristoff (Katusha), che sulle strade di casa bissa il successo ottenuto ventiquattro ore fa e conquista la terza frazione del Tour des Fjords 2016, diventando il nuovo leader della classifica generale.

La tappa vive diversi tentativi di fuga: inizialmente ci prova un nutrito drappello di 19 unità, che non riesce a fuoriuscire dal gruppo principale. In seconda istanza sono in sei a provarci: Sjoerd Van Ginneken (Roompot), Jef Van Meirhaeghe (TopSport Vlaanderen), Nikolai Tefre Lunder (Bliz-Merida), Andreas Stokbro (Riwal Platform), Audun Flotten (Team Ringeriks) e Alex Rasmussen (Team ColoQuick Cult).

Quando anche questi ultimi si rialzano, è il turno di Damiano Caruso (Bmc), che porta via di forza un quartetto comprendente anche il compagno di squadra Michael Schär e i due rappresentanti della Roompot Sjoerd Van Ginneken e Pieter Weening. I quattro vanno di comune accordo ed arrivano ad accumulare un vantaggio prossimo ai tre minuti.

Ma la Katusha non demorde e pian piano rosicchia gran parte del margine ai battistrada. Quando ormai sono pochi i secondi che dividono i due gruppi, a raggiungere Caruso, Schaer e Weening sono Jonas Koch (Verva ActiveJet), Nick Van Der Lijke (Roompot) e Alexander Kristoff (Katusha). E allo sprint non ce n’è per nessuno: il norvegese fa sua anche la terza tappa e diventa il nuovo leader della classifica generale. Quarto posto per Damiano Caruso, mentre il gruppo giunge a 46″ regolato da Cees Bol (Rabobank DT).

Stavanger – Sandnes (166.00 km) è la quarta tappa.

Tour of Bulgaria, Unieuro Wilier corsara. La formazione Continental italiana domina la breve corsa a tappe piazzando ai primi due posti della classifica generale due suoi componenti: primo il ventiduenne Marco Tecchio (vincitore della terza frazione), secondo il ventunenne Simone Ravanelli. Per il team trevigiano diretto da Mirko Rossato si tratta dell’undicesimo centro stagionale.

Tour of Alberta 2016, a Tanner Putt la seconda tappa. A Olds il corridore della UnitedHealthcare si impone grazie ad una fuga davanti al canadese Alexis Cartiern e a Tyler Williams (Axeon Hagens Berman). Colin Joyce (Axeon Hagens Berman), giunto col gruppo a 17″, rimane in testa alla classifica con 7″ di vantaggio su Alex Howes (Cannondale-Drapac).

La terza tappa è l’attesa Rocky Mountain House – Drayton Valley (181.20 km).


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*