ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B, a Pisa scoppia la tranquillità: è tornato Ringhio Gattuso!
Serie B, a Pisa scoppia la tranquillità: è tornato Ringhio Gattuso!
Gattuso 'nuovo' allenatore Pisa, foto sestaporta.com

Serie B, a Pisa scoppia la tranquillità: è tornato Ringhio Gattuso!

Dopo tanti rischi di naufragio la stagione del Pisa in Serie B può decollare: oggi cambio di proprietà e Ringhio Gattuso ha diretto il suo primo allenamento!

Bagno di folla e delirio nerazzurro all’Arena Garibaldi per il tecnico calabrese, che aveva sbattuto la porta il 31 luglio dopo svariate incomprensioni con la vecchia proprietà rassegnando dimissioni che lui stesso aveva dichiarato “irrevocabili”. È arrivato invece il clamoroso ritorno di Gattuso, la cui notizia si era sparsa sotto la Pendente già nella serata di ieri.

Ringhio è dunque tornato e ha diretto oggi il primo allenamento del suo “secondo” tempo pisano: i 5mila dell’Arena Garibaldi, e non solo loro, l’hanno d’altronde trasformato in autentico idolo dopo che il 38enne tecnico ex di Sion e Palermo aveva riportato i nerazzurri toscani in Serie B dopo ben 7 anni di assenza. Di fatto, la stagione del Pisa inizia oggi: dopo il rinvio della gara con la Ternana valida per la 1ª giornata di campionato, i toscani stanno preparando il loro “esordio” in campionato domenica in casa contro il Novara.

L’ufficialità del ritorno di Gattuso a Pisa l’aveva data lo stesso club ieri sera via Twitter. Il motivo del ritorno è presto detto: è stato finalmente l’accordo per la cessione di proprietà dalla società Britaly al fondo arabo Equitativa. La prima mossa dei nuovi proprietari è stata quella di richiamare immediatamente in panchina Ringhio Gattuso, che ha quindi potuto riabbracciare i colori alla cui storia ha legato un pezzo del suo nome.

«Non sono un eroe – ha detto Gattuso a Sky – Gli eroi sono i miei giocatori, che da un mese fanno sacrifici incredibili. L’entusiasmo è importante, non c’è solo il legame Gattuso-Pisa ma quello fra la squadra e Pisa. È rimasto l’80 per cento del gruppo della promozione. Mi dispiace l’aver lasciato per un mese. Partiamo ora con circa trenta giorni di ritardo rispetto agli altri club, col Novara sarà difficile».


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*