ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Vuelta a Espana 2016, Drucker primo a Peñíscola
Vuelta a Espana 2016, Drucker primo a Peñíscola
Jean-Pierre Drucker. Foto @LaVuelta

Vuelta a Espana 2016, Drucker primo a Peñíscola

È Jean-Pierre Drucker ad imporsi a Peñíscola, sede d’arrivo della 16^ tappa della Vuelta a Espana 2016: il lussemburghese in forza alla Bmc vince la volata davanti ai due tedeschi Rudiger Selig (Bora-Argon 18) e Nikias Arndt (Giant-Alpecin). Invariata la generale.

Giornata tranquilla sulle strade iberiche, ma sono ancora roventi le polemiche scaturite dalla decisione degli organizzatori di riammettere in gara i 90 corridori giunti fuori tempo massimo nella tappa segnata dai colpi geniali di Alberto Contador (Tinkoff) e Nairo Quintana (Movistar) e dalla vittoria di Gianluca Brambilla (Etixx-Quick Step). Se fossero stati estromessi tali atleti, Chris Froome (Team Sky) si sarebbe di fatto trovato senza compagni di squadra e la Direct Energie avrebbe dovuto lasciare in tronco la corsa.

Pareri contrastanti in merito – decisione giusta o sbagliata? – ma la corsa continua. Dopo la partenza da Alcañiz, subito all’attacco sei corridori: sono Silvan Dillier (BMC), Sven Erik Bystrom (Katusha), Luis Angel Mate (Cofidis) e Julien Morice (Direct Energie), cui si aggiungono poco dopo Davide Villella (Cannondale) e Mario Costa (Lampre – Merida). Il gruppo lascia fare, ma il vantaggio non raggiunge mai margini di sicurezza: dopo aver sfiorato i quattro minuti, comincia a scendere per via dell’impulso del gruppo trainato dalla squadra della maglia rossa, la Movistar, e dalle squadre dei pochi uomini veloci presenti.

Dopo aver superato l’unico GPM previsto, l’Alto Castillo de Morella, prosegue la marcia verso Peñíscola, col ricongiungimento finale che avviene ai 12 km all’arrivo (ultimi ad arrendersi sono Dillier e Bystrom). Si viaggia così, ad alta andatura, verso la volata. Prova ad evitarla Daniele Bennati (Tinkoff), che parte improvvisamente ai 2.5 km all’arrivo e mantiene un vantaggio di 50 metri fino ai 300 metri finali. Ma a questo punto rinvengono da dietro: Gianni Meersman (Etixx-Quick Step) è alla ricerca del tris, ma la vittoria va al lussemburghese Jean-Pierre-Drucker, che vince davanti ai due tedeschi Selig e Arndt e allo stesso Meersman. Settimo posto per Kristian Sbaragli (Dimension Data).

Tutto invariato in classifica generale: maglia rossa a Nairo Quintana (Movistar), con Davide Formolo (Cannondale-Drapac) e Michele Scarponi (Astana) all’ottavo e al decimo posto. Domani giorni di riposo.

Ordine d’arrivo 16^ tappa:

1. LUX DRUCKER Jean-Pierre 34 BMC RACING TEAM 03h 21′ 18”
2. GER SELIG Rüdiger 198 BORA-ARGON 18 03h 21′ 18” + 00′ 00”
3. GER ARNDT Nikias 82 TEAM GIANT ALPECIN 03h 21′ 18” + 00′ 00”
4. BEL MEERSMAN Gianni 135 ETIXX – QUICK STEP 03h 21′ 18” + 00′ 00”
5. FRA MANZIN Lorenzo 77 FDJ 03h 21′ 18” + 00′ 00”
6. BEL VAN GENECHTEN Jonas 167 IAM CYCLING 03h 21′ 18” + 00′ 00”
7. ITA SBARAGLI Kristan 158 DIMENSION DATA 03h 21′ 18” + 00′ 00”
8. USA REIJNEN Kiel 98 TREK – SEGAFREDO 03h 21′ 18” + 00′ 00”
9. BEL VAN DER SANDE Tosh 127 LOTTO SOUDAL 03h 21′ 18” + 00′ 00”
10. COL RESTREPO Jhonatan 117 TEAM KATUSHA 03h 21′ 18” + 00′ 00”

Classifica generale:

1. COL QUINTANA Nairo 7 MOVISTAR TEAM 64h 57′ 27”
2. GBR FROOME Christopher 21 TEAM SKY 65h 01′ 04” + 03′ 37”
3. COL CHAVES Johan Esteban 51 ORICA BIKEEXCHANGE 65h 01′ 24” + 03′ 57”
4. ESP CONTADOR Alberto 11 TINKOFF 65h 01′ 29” + 04′ 02”
5. GBR YATES Simon 59 ORICA BIKEEXCHANGE 65h 02′ 34” + 05′ 07”
6. ESP SANCHEZ GONZALEZ Samuel 37 BMC RACING TEAM 65h 03′ 39” + 06′ 12”
7. USA TALANSKY Andrew 141 CANNONDALE-DRAPAC PRO CYCLING TEAM 65h 04′ 10” + 06′ 43”
8. ITA FORMOLO Davide 145 CANNONDALE-DRAPAC PRO CYCLING TEAM 65h 04′ 44” + 07′ 17”
9. ESP DE LA CRUZ David 133 ETIXX – QUICK STEP 65h 04′ 50” + 07′ 23”
10. ITA SCARPONI Michele 61 ASTANA PRO TEAM 65h 05′ 06” + 07′ 39”


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*