ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Qualificazioni Mondiali 2018: Portogallo k.o., Francia deludente; Belgio alla carica
Qualificazioni Mondiali 2018: Portogallo k.o., Francia deludente; Belgio alla carica
Mehmedi Svizzera-Portogallo, Qual. Mondiali 2018, foto Ansa

Qualificazioni Mondiali 2018: Portogallo k.o., Francia deludente; Belgio alla carica

Risultati a sorpresa nell’ultima sera della 1ª giornata di qualificazioni Mondiali 2018: Portogallo freddato in Svizzera; Francia frenata in Bielorussia. Belgio ok.

GRUPPO A –

BULGARIA-LUSSEMBURGO 4-3. Partita pazzesca, quella di Sofia, coi bulgari che chiudono in vantaggio il primo tempo grazie a Rangelov. Nella ripresa invece succede di tutto: i lussemburghesi rimontano in appena due minuti con la doppietta di Joachim fra il 60’ e il 62’; due minuti dopo Marcelinho approfitta di un pasticcio difensivo e pareggia e poco dopo Popov firma il contro sorpasso. Sembra finita e invece a tempo praticamente scaduto arriva l’insperato e clamoroso contro pareggio di Bonhert. Ma la maratona di emozioni non è ancora finita: neppure il tempo di ricominciare il gioco, che i bulgari trovano l’incredibile 4-3 col crotonese Tonev. È il risultato definitivo che non cambia più.

SVEZIA-OLANDA 1-1. Il big match fra le papabili seconde del raggruppamento viene deciso dal botta e risposta fra lo svedese Berg e l’ex interista Sneijder, che firma così il primo gol degli Oranjes dopo la grande e amarissima astinenza di un Euro 2016 visto solo dal divano. Nel finale Orsato annulla una rete all’arancione Janmaat.

BIELORUSSIA-FRANCIA 0-0. Inizia con un deludente pari con gli occhiali il percorso della Francia verso i Mondiali 2018. La squadra di Deschamps gioca una partita scialba e senza mordente, anzi nel finale la Bielorussia si proietta pure in avanti e ottiene un prestigioso 0-0.

 

GRUPPO B —

SVIZZERA-PORTOGALLO 2-0. All’altra finalista, e vincitrice, di Euro 2016 va pure peggio: a Basilea il Portogallo di Fernando Santos finisce impallinato 2-0 dagli elvetici di Petkovic. Vanno in gol nel primo tempo Embolo e Mehmedi; i lusitani nonostante un palo di Nani nella ripresa non tornano in gara e steccano la prima.

FAER ØER-UNGHERIA 0-0. I magiari non vanno oltre un opaco 0-0 nell’Isola delle pecore: anzi, è la nazionale del danese Lars Olsen ad andare più vicina alla vittoria specie nella ripresa. Válogatott rimandata alle prossime partite.

ANDORRA-LETTONIA 0-1. Con un gol di Sabala la nazionale baltica piega la resistenza andorrana e vola in testa al girone con la Svizzera.

 

GRUPPO H –

CIPRO-BELGIO 0-3. I Diavoli Rossi scordano subito la sconfitta in amichevole con la Spagna e a Cipro dilagano: tutto facile per la formazione del nuovo c.t. Roberto Martinez, che sfrutta la doppietta – un gol per tempo – di Romelu Lukaku e il tris di Carrasco. Nel finale Batshuayi si divora pure un rigore.

BOSNIA-ESTONIA 5-0. Bosnia esagerata: manita all’Estonia con i gol di Spahic (doppietta), Dzeko (rigore), Medunjanin e Ibisevic. Il romanista sfiora anche la doppietta con una traversa.

GIBILTERRA-GRECIA 1-4. Goleada esterna della Grecia: in vantaggio con Mitroglu, la formazione di Michael Skibbe fa in tempo a vedere Walker con un mancino liftato e bellissimo segnare il primo, storico gol per la sua nazionale in una qualificazione mondiale. Gibilterra però va in frantumi verso la fine del primo tempo con l’autorete di Wiseman, Fortounis e il neo bolognese Torosidis.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*