ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Il Lombardia 2016, presentato l’impegnativo percorso
Il Lombardia 2016, presentato l’impegnativo percorso

Il Lombardia 2016, presentato l’impegnativo percorso

 

Sabato 1° ottobre sarà la numero 110: stiamo parlando delle edizioni de Il Lombardia, come di consueto gran finale del calendario WorldTour della stagione, di cui è l’ultima Classica-Monumento. Il Lombardia 2016 – NamedSport è stato ufficialmente presentato a Bergamo da RCS Sport con molte novità rispetto alle annate precedenti.

Il percorso, lungo 240 km e con 4400 metri di dislivello (il 65% dei quali negli ultimi 115 chilometri), si presenta più che mai impegnativo, pronto a trovare un degno erede di Vincenzo Nibali, vincitore nel 2015. La partenza sarà da Como e la prima parte ricalcherà la tradizione, con i passaggi da Cantù, Erba, Asso e Onno fino alla scalata della Madonna del Ghisallo – salita simbolo della Classica delle foglie morte – dal versante di Bellagio.

È un’ascesa di 8.5 km al 6.2 di pendenza media e punte al 14%. In seguito, si oltrepassano Asso, Pusiano e Oggiono e si scala il Colle Brianza (non segnalato come GPM), che condurrà i corridori nella provincia di Bergamo (Calusco d’Adda). A questo punto c’è la seconda effettiva asperità di giornata, la salita del Valico di Valcava (9,6 km al 9%, max 17%), che prevede 14 tornanti. Discesa tecnica e impegnativa su Costa Valle Imagna e poi, superato lo strappo di Berbenno, ci si trova di fronte alla salita di Sant’Antonio Abbandonato: è un’inedita, lunga 6.5 km con pendenze medie del 8.9% e massime del 15%.

Dopo la discesa, è immediata la nuova salita, stavolta verso Miragolo San Salvatore – inedita anch’essa – 8.7 km al 7%, max 11%. Ancora un tratto in discesa e un nuovo all’insù – seppur molto pedalabile verso Selvino –  fino all’entrata (attraverso Porta Garibaldi) a Bergamo Alta – tutto in discesa – dove ci sarà il traguardo al Sentierone. Prima della linea d’arrivo è presente un ultimo strappo di 1500 metri che termina ai meno 1800 metri, con pendenze costantemente sopra il 10%. Ultima curva a 250 metri verso destra.

A seguire tutti i profili tecnici: altimetria e planimetria generali; dettaglio Gran Premi della Montagna; dettaglio partenza e arrivo.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*