ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Premier League, arriva Il Derby di Manchester: United-City, Mou vs. Pep; sfida stellare
Premier League, arriva Il Derby di Manchester: United-City, Mou vs. Pep; sfida stellare
Mourinho vs. Guardiola United-City Premier League, foto Getty

Premier League, arriva Il Derby di Manchester: United-City, Mou vs. Pep; sfida stellare

Meno di 24 ore al Derby di Manchester: domani a Old Trafford si va finalmente in scena. United-City, Mourinho contro Guardiola e tanto altro…

Lo si era pronosticato già quest’estate non appena lo Special One era diventato tecnico dei Red Devils dopo tanto parlare. La sfida fra lo United e il City di Guardiola (già promesso sposo dei Citizens prima della fine dell’avventura col Bayern Monaco) avrebbe promesso e dato scintille, riempito le pagine dei giornali di tutto il mondo e riaperto la diatriba: meglio lo Special One o l’home català? meglio il portoghese o l’ex Barcellona?

Basta già questo dubbio asfissiante sui due condottieri della Manchester rossa e di quella celeste a rendere già speciale questa stracittadina, probabilmente la più importante di sempre.

Innanzitutto perché ci sono loro: Mou contro Pep, come ai tempi della Liga, come ai tempi di Real-Barcellona. La manita del 29 novembre calata al Camp Nou sulla guancia dell’avversario è entrata nella storia del calcio, ma da allora anche il portoghese ha saputo togliersi le sue soddisfazioni.

A rendere ancor più appetitoso e piccante il pomeriggio pallonaro di Manchester, oltre alle solite schermaglie mediatiche fra i due colleghi della panchina, ci penserà sua maestà svedese, Zlatan Ibrahimovic: l’anti-Guardiola per eccellenza sul campo. Ibra ha sempre detestato Pep, e non l’ha mai nascosto; ora ha scelto di approdare ai Devils forse per sfruttare l’antipatia al catalano comune allo Special One e sconfiggerlo insieme a suon di gol (3 in 3 partite di Premier League).

E poi c’è un po’ d’aria di Clasico anche in porta: da una parte David De Gea, che un’estate fa era praticamente già un giocatore del Real ma vide poi sfumare il suo trasferimento all’ultimo istante; dall’altra invece l’ex blaugrana Claudio Bravo, chiamato a gran voce da Guardiola anche per via dei suoi trascorsi in Catalogna.

Ci sono infine altri due motivi per non perdersi questo United-City. Può essere il derby dei Golden Boys: da una parte Marcus Rashford, 18 anni, il ragazzo dei debutti con gol (finora 5 su 5, uno anche in un derby, con tutte le maglie, comprese quelle delle nazionali maggiore e Under 21 inglese); dall’altra Kelechi Iheanacho che a 19 anni potrebbe partire titolare vista anche l’assenza del Kun Aguero per squalifica. Entrambi hanno davanti un futuro fantastico e chissà quanto altri United-City: però iniziare già da adesso non sarebbe affatto male…

La stracittadina di Manchester è anche il derby delle spese folli, coi probabili titolari che valgono da soli 710 milioni di euro e le due squadre che hanno speso 400 milioni in due quest’estate. Per la precisione, da questo punto di vista, City batte United 212,2-185… Nei Red Devils è approdato un certo monsieur 105 milioni chiamato Paul Pogba; da parte Citizens è sbarcato l’ex Everton Stones (55 milioni, cifra record per un difensore) e Bravo, sesto portiere più caro di sempre con i 18 milioni del suo cartellino.

Insomma, spettacolo, soldi, scintille, scoppi e sorprese con tutte quelle stelle in campo: United-City già non è una semplice partita, ma con tutti questi motivi diventa aSSurda!


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*