ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Europei Plumelec-Morbihan 2016, gare in linea: le startlist e i favoriti
Europei Plumelec-Morbihan 2016, gare in linea: le startlist e i favoriti

Europei Plumelec-Morbihan 2016, gare in linea: le startlist e i favoriti

Archiviate le prove a cronometro, al termine delle quali l’Italia comanda il medagliere con un oro, due argenti e un bronzo, i Campionati Europei di ciclismo su strada 2016 in corso a Plumelec-Morbihan-Bretagne entrano nella fase cruciale, quella dedicata alle gare in linea. Si comincerà venerdì 16 con le due prove juniores; sabato 17 sarà la volta di uomini under 23 e donne élite; domenica 18 la gara clou, quella dei professionisti.

Su quest’ultima ci soffermiamo approfonditamente. Abbiamo già analizzato i percorsi e abbiamo constatato come a far da giudice sarà la Côte de Cadoudal (1.6 km al 6.2%), che dovrà essere affrontata per 17 volte (tante sono le tornate previste per gli élite). Un’asperità certamente non proibitiva, ma che contribuirà a scremare il gruppo passaggio dopo passaggio. Gli uomini veloci, ma dotati di resistenza, sono i favoriti.

C’è solo uno dei due mattatori delle Classiche di questo 2016: è Peter Sagan (Slovacchia), che non si troverà di fronte Greg Van Avermaet (Belgio). Si sono divisi equamente l’ultimo mondiale e la recente olimpiade, ma non competeranno contro in questa circostanza. Il primo potrà contare su cinque compagni di squadra, mentre il Belgio, al completo con nove uomini, si affiderà a Philippe Gilbert, Jan Bakelants e Gianni Meersman.

Mira al massimo risultato la Francia padrone di casa e lo fa con la doppia arma Julian Alaphilippe, da due stagioni l’uomo transalpino per le Classiche, e Tony Gallopin, recente vincitore del Grand Prix de Wallonie. La Spagna dovrà fare a meno di Alejandro Valverde e Joaquin Rodriguez e si affiderà a Luis Leon Sanchez e Daniel Moreno.

Non bisogna dimenticare Alberto Rui Costa, capitano del Portogallo e in buona condizione, come mostrato di recente nella classiche canadesi; Wout Poels (Paesi Bassi), vincitore quest’anno della Liegi e autore di altre ottime prestazioni, in particolare al Tour de France accanto a Chris Froome; Daniel Martin (Irlanda); Simon Geschke (Germania); il duo Grega Bole e Jan Polanc della Slovenia, Matija Kvasina della Croazia; Laurent Didier del Lussemburgo e il trio della Svizzera formato da Michael Albasini, Danilo Wyss e Mathias Frank.

Competitivi alcuni Paesi dell’Est: dalla Polonia – che pur priva di Michal Kwiatkowski (autore per la verità di una brutta stagione) è presente con Maciej Paterski e Michal Golas – alla Repubblica Ceca, con Petr Vakoc e Jan barta più che semplici outsider. Ancora più a est troviamo i rappresentanti di Russia (Maxim Belkov e Sergey Lagutin), Estonia (Rein Taramae e Tanel Kangert), Ucraina (Andrey Grivko).

Infine l’Italia, che è a buon diritto tra le nazioni favorite. Capitano designato è Diego Ulissi, reduce dal terzo posto a Montréal e pienamente adatto a percorsi ondulati come quello francese. Importanti carte da giocare, a seconda di come si evolve la gara, sono quelle del plurivittorioso di questo finale di stagione Sonny Colbrelli (l’ultimo successo alla Coppa Agostoni) e di Enrico Gasparotto. Occhio a Gianni Moscon, informa smagliante in questo finale di stagione, e Moreno Moser, reduce dal bronzo a cronometro. C’è anche Fabio Aru, ma il tracciato non appare abbastanza duro per il corridore sardo. Forfait all’ultimo momento per Gianluca Brambilla, che sarà sostituito dalla riserva Davide Villella.

Le startlist:

  • élite uomini
  • under 23 uomini 
  • juniores uomini
  • élite donne 
  • juniores donne 

Articoli correlati:

Campionati Europei ciclismo su strada Plumelec-Morbihan 2016: il programma e la guida tv

Europei ciclismo Plumelec-Morbihan 2016: tutti i percorsi [con altimetrie e planimetrie]


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*