ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Champions League > Champions, il Napoli è già Milik-o: il polacco fa doppietta a Kiev, finisce 1-2
Champions, il Napoli è già Milik-o: il polacco fa doppietta a Kiev, finisce 1-2
Hamsik-Milik Dinamo Kiev-Napoli Champions League, foto Epa

Champions, il Napoli è già Milik-o: il polacco fa doppietta a Kiev, finisce 1-2

Alla faccia di Higuain: la prima serata di Champions del Napoli regala alla piazza due gol del polacco Milik, che nella ripresa rimonta la Dinamo: è 1-2!

Per l’attaccante polacco arrivato per sostituire il Pipita i conti tornano eccome: finora 4 partite fra campionato e Coppa e 4 gol, equamente divisi in due doppiette. Niente male, per Arkadiusz, che comincia così a scalare gradini nelle gerarchie dei sentimenti del popolo partenopeo. Lo fa, Milik, permettendo al Napoli di Sarri di rimontare 2-1 gli ucraini della Dinamo Kiev a casa loro e di festeggiare anche il primo posto nel gruppo B, visto che nell’altro incontro Benfica e Besiktas fanno 1-1.

La Dinamo, sia chiaro, non è tutto questo squadrone; solo Yarmolenko sembra in grado di fare la differenza, ed è lui a imbastire l’azione giusta che sorprendentemente porta in vantaggio la squadra di Rebrov: suo il cross che imbecca il giovanissimo Tsygankov, 18enne pieno di talento, che di testa appoggia per Garmash che in mezzo a quattro maglie azzurre infila Pepe Reina.

Per il Napoli è una mazzata che vale come una sveglia: Ghoulam comincia a spingersi avanti e azzecca il cross giusto che al 36’ manda in gol Milik per l’1-1; il polacco replica in pieno recupero correggendo di testa un salvataggio di Khacheridi su testata di Mertens.

Nella ripresa al 63’ il belga potrebbe pure triplicare ma il palo gli dice di no. Per il Napoli però le cose si mettono in scioltezza quando cinque minuti dopo Sydorchuk si fa espellere per doppio giallo lasciando i suoi in dieci e con una montagna da scalare davanti; a quel punto la squadra di Sarri deve solo gestire con parsimonia e oculatezza la prima vittoria stagionale in Europa che va subito in ghiacciaia: finisce 1-2, 3 punti subito, 2 gol del polacco e tanti saluti ancora, da lontano, a Higuain.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*