ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Europa League, Viktoria Plzen-Roma 1-1: pari non entusiasmante per Spalletti
Europa League, Viktoria Plzen-Roma 1-1: pari non entusiasmante per Spalletti
Juan Jesus Viktoria Plzen-Roma Europa League

Europa League, Viktoria Plzen-Roma 1-1: pari non entusiasmante per Spalletti

Nella prima giornata di Europa League Viktoria Plzen-Roma finisce 1-1: a Perotti risponde Bakos. Giallorossi rimandati per l’atteggiamento molle.

Era certo la partita più difficile del girone contro l’avversario più ostico: la Roma torna comunque a casa con un pari che smuove la classifica, ma non ha del tutto convinto l’atteggiamento mostrato dai capitolini durante il match. Ancora una volta in vantaggio, come col Cagliari e la Samp l’ASR si è fatta riprendere, mostrando diverse faglie nella tenuta mentale.

Non si sono visti poi i miglioramenti che Spalletti aveva chiesto dando fiducia ad alcuni nuovi (o quasi): insufficiente ancora una volta Juan Jesus, Iturbe inconcludente, Gerson titolare per la prima volta troppo altalenante. Si torna a casa insomma con qualche dubbio.

Peccato, perché la partita s’era incanalata sui binari giusti col rigore guadagnato al 3’ da El Shaarawy per fallo di Mateju (il quinto in stagione per la Roma) e trasformato ancora una volta da Diego Perotti. Ma il vantaggio giallorosso è durato poco, visto che già all’11’ i cechi hanno trovato il pari: cross di Zeman (nessuna parentela col Boemo tanto amato all’ombra del Cupolone) e capocciata precisa di Bakos che salta indisturbato da un Juan Jesus ancora una volta svagato e colpisce un Alisson rivedibile.

Il portiere brasiliano dieci minuti dopo è super su Duris, ma la Roma ci mette ancora un po’ a scuotersi del tutto e a riprendere le redini del gioco, con Gerson che accende – pur se solo a intermittenza – la luce e Perotti che dà ispirazione. L’ex Genoa dà il là all’azione che porta Nainggolan a colpire il palo al 32’; quattro minuti dopo Iturbe ciancica letteralmente un pallone che poteva essere buono.

Nella ripresa neppure gli ingressi di Dzeko prima e Totti poi (decisivi domenica contro la Sampdoria) con Florenzi non riescono a sortire effetti, nonostante le migliori occasioni della seconda frazione capitino proprio al bosniaco. La Roma va a fiammate e verso il quarantesimo si spegne, subendo negli ultimi minuti due grossi rischi che fanno tremare Spalletti. Alla fine è 1-1: un pari che non toglie tutti i dubbi sulla rosa romanista.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*