ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Europei 2016, Plumelec come Rio: oro Van Der Breggen, bronzo Longo Borghini
Europei 2016, Plumelec come Rio: oro Van Der Breggen, bronzo Longo Borghini
Podio EuroRoad16 donne élite. Foto @UEC_cycling

Europei 2016, Plumelec come Rio: oro Van Der Breggen, bronzo Longo Borghini

Plumelec come Rio de Janeiro: poco più di un mese dopo le Olimpiadi sudamericane, non cambia la musica nella gara in linea donne élite dei Campionati Europei 2016 di ciclismo su strada: ad aggiudicarsi la medaglia d’oro è Anna Van Der Breggen (Paesi Bassi), il bronzo se lo prende Elisa Longo Borghini (Italia).

Una corsa cucita per metà e decisa sull’ultima ascesa alla Cote de Cadoudal. Per oltre 40 dei 111 km previsti (otto giri del circuito) il gruppo rimane compatto, con Italia e soprattutto Olanda a controllare in testa. Il primo vero attacco si forma alla quartultima tornata, quando prendono vantaggio Séverine Eraud (Francia), Olena Pavlukhnia (Azerbaijan), Anna Stricker (Italia), Nicole Hanselmann (Svizzera), Anisha Vekemans (Belgio), Emilia Fahlin (Svezia), Anna Plichta (Polonia) e Lucinda Brand (Olanda).

Poco più di un minuto il vantaggio massimo a 35 km all’arrivo, poi comincia a scendere per l’azione forsennata di ricongiungimento operata dalle atlete orange. A 15 km tutti insieme, ma a quel punto parte in contropiede la grande favorita, Anna Van Der Breggen, che si trascina con sé Elisa Longo BorghiniAlena Amialiusik (Bielorussia) e Katarzyna Niewadoma (Polonia).

Ad un giro dalla fine è di nuovo tutto da rifare e così, ai piedi dell’ultimo passaggio sulla Cote de Cadoudal, il plotone principale consta ancora di una quarantina di unità. Ma è sulle rampe più dure che vanno via ancora in quattro: sono le stesse atlete nominate in precedenza, che dimostrano di averne più di ogni altra. E vanno loro a giocarsi la vittoria allo sprint: la campionessa olimpica Van Der Breggen alza ancora le braccia al cielo perché pone la sua ruota davanti a quella della polacca Niewadoma e di Longo Borghini, che va a prendersi un bel bronzo.

Sesto posto per un’altra azzurra, la veterana Giorgia Bronzini, che va a regolare il gruppo giunto dopo 12″ davanti all’olandese Marianne Vos. Come già accaduto per la crono, anche stavolta vengono assegnate le medaglie per la categoria under 23: la Niewadoma si laurea campionessa di categoria davanti alla danese Cecilie Uttrup-Ludwig e alla francese Séverine Eraud.

Ordine d’arrivo gara in linea donne élite:
1- Anna VAN DER BREGGEN (Olanda)
2- Katarzyna NIEWADOMA (Polonia)
3- Elisa LONGO-BORGHINI (Italia)
4- Alena AMIALIUSIK (Bielorussia)
5- Rasa LELEIVYTE (Lituania)
6- Giorgia BRONZINI (Italia)
7- Marianne VOS (Olanda)
8- Emma JOHANSSON (Svezia)
9- Cecilie UTTRUP-LUDIG (Danimarca)
10- Séverine ERAUD (Francia)

Ordine d’arrivo donne under 23:

1- Katarzyna NIEWADOMA (Polonia)
2- Cecilie UTTRUP-LUDWIG (Danimarca)
3- Séverine ERAUD (Francia)


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*