ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B, 5ª giornata: stasera apre Cesena-Salernitana, domani il resto del programma
Serie B, 5ª giornata: stasera apre Cesena-Salernitana, domani il resto del programma
Cesena-Salernitana Serie B 2016, foto LaPresse

Serie B, 5ª giornata: stasera apre Cesena-Salernitana, domani il resto del programma

Advertisement

È tempo di infrasettimanale in Serie B: la 5ª giornata inizia stasera con l’anticipo del Manuzzi. Domani fra le altre Brescia-Carpi e Trapani-Spezia.

Ad aprire il turno sarà dunque Cesena-Salernitana, con le due squadre che arrivano da analoghi risultati negli anticipi: bianconeri battuti 2-1 a Bari, granata k.o. addirittura 2-3 in casa contro il Vicenza. Soprattutto i campani di Sannino sono chiamati a fare risultato con la speranza di centrare la prima vittoria stagionale. Occhio però: al Manuzzi i romagnoli vanno in gol da 17 gare consecutive, mentre la Salernitana nelle ultime 14 trasferte ha sempre preso gol.

Si torna finalmente a giocare al Del Duca: Ascoli-Vicenza si disputerà nello stadio marchigiano dopo le verifiche tecniche necessarie dopo il terribile terremoto dello scorso 24 agosto che sconvolse la zona al confine fra Umbria, Marche e Lazio. Bianconeri reduci da tre pareggi nelle prime quattro; biancorossi che hanno finalmente riempito la casella delle vittorie col bel successo di Salerno.

Avellino-Cittadella si annuncia come il più classico testa-coda (o viceversa): al Partenio-Lombardi di fronte i deludenti irpini ultimi in classifica e la sorprendente capolista di questa Serie B, che vuole ancora continuare a stupire tutti.

Benevento-Pro Vercelli sembra una partita dal pronostico scontato: da una parte i sanniti di Baroni, finora seconda forza del campionato e lanciatissimi ad essere ancora sorpresa; dall’altra piemontesi di Longo che con 2 punti appena sono fanalino di coda di questa Serie B.

Al Rigamonti poi c’è Brescia-Carpi: Rondinelle ed emiliani si affrontano con l’obiettivo dichiarato di dare finalmente una svolta al loro campionato, finora non deficitario ma non da vette altissime.

Sfida molto interessante Frosinone-Pisa al Matusa: squadre appaiate in classifica, con Ringhio Gattuso che sabato ha sbancato la casa del suo ex compagno milanista Brocchi e va con i suoi a far visita alla squadra di Pasquale Marino, che festeggerà le 600 panchine nei quattro maggiori campionati italiani.

Al Piola si disputa invece Novara-Latina: sfida molto delicata alla vigilia, visto che sia i gaudenziani che i pontini non se la passano proprio in benissimo e latitano nei bassifondi pericolosi. Vincere potrebbe significare senz’altro una boccata d’ossigeno.

Promette tantissimo spettacolo Spal-Verona al Mazza di Ferrara: di fronte due autentiche cooperative del gol, con gli emiliani che hanno mandato a rete già 6 dei loro elementi e l’Hellas che ha fatto pure meglio, con 7 giocatori diversi già andati a segno (come lo stesso Cittadella).

Dopo l’1-1 nel derby col Perugia, Carbone e le Fere tornano al Liberati per disputare Ternana-Bari: per il tecnico dei rossoverdi quella contro i pugliesi di Stellone – tornati al successo venerdì scorso – sarà una gara da amarcord, visto che proprio contro il Bari Carbone esordì in Serie B, col Varese, nell’estate del 2011.

L’anno scorso fu una delle due semifinali dei playoff di Serie B: ora Trapani-Spezia vale “solo” per la regular season, ma è una gara che può già indirizzare le gerarchie. Siciliani ancora alla ricerca della prima vittoria stagionale; aquilotti che la prima l’hanno vinta proprio sabato a Vercelli.

Infine a Chiavari c’è Virtus Entella-Perugia: ansioso di vincere la sua prima partita stagionale, il Grifone umbro non lascerà nulla di intentato, ma occhio pur sempre all’Entella, reduce dal 2-2 con la Spal e pur sempre ostica.

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*