ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Champions League > Champions League, un grande Napoli ne fa 4 al Benfica
Champions League, un grande Napoli ne fa 4 al Benfica

Champions League, un grande Napoli ne fa 4 al Benfica

Napoli stellare nella seconda giornata di Champions League: partenopei protagonisti di una prestazione super allo Stadio San Paolodemolito il Benfica per 4-2 con reti di Hamsik, Mertens (2) e Milik.

Buona la seconda per il Napoli di Maurizio Sarri: dopo il successo in trasferta contro la Dinamo Kiev all’esordio, ecco il bis in casa contro il Benfica. Un poker che sa già di ipoteca per il secondo turno, dal momento che i punti di vantaggio sul Besiktas secondo in classifica e prossimo avversario sono già quattro.

Dura solo venti minuti la resistenza della formazione lusitana, presentatasi con uno schieramento più difensivo del previsto per le scelte operate da Rui Vitoria, che colloca in fase avanzata Horta, Carrillo e Mitroglu. Ma quando da un calcio d’angolo battuto da Ghoulam sbuca la testa di Marek Hamsik è già festa a Fuorigrotta: 1-0.

Provano a scuotersi gli ospiti, ma prima Reina è attento su Pizzi, poi Andre Horta ci prova dal limite, ma Maksimovic gli sbarra la strada. Provano a pungere di nuovo i padroni di casa, ma le conclusioni di Hamsik ed Allan finiscono lontani dalla porta avversaria e così si va al riposo con il vantaggio minimo.

L’avvio di ripresa è impetuoso da parte dei giocatori azzurri: in dieci minuti tre reti che fugano ogni dubbio e spengono le speranze dei blasonati avversari. Al 51′ Mertens calcia una splendida punizione di destro che finisce in rete; tre minuti più tardi è Milik a firmare le marcature indovinando un calcio di rigore concesso dall’arbitro Brych per fallo di Julio Cesar su Callejon; dopo ulteriori tre minuti arriva va ancora a segno Mertens, che approfitta dell’uscita maldestra di Julio Cesar e cala il poker.

Partita chiusa, ma il Napoli si distrae e il Benfica si rifà sotto: prima Guedes salta Maksimovic e insacca nella porta di Reina; poi Salvio sfrutta un assist di Almeida e accorcia le distanze. Ma è 4-2: malgrado le amnesie degli ultimi minuti, la squadra italiana è solo in testa al girone a punteggio pieno. Bene così.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*