ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Tennis > Tennis, Atp Chengdu / Atp Shenzhen – Wta Tashkent / Wta Wuhan – Quarti/Semifinali/Finali – Risultati e analisi
Tennis, Atp Chengdu / Atp Shenzhen – Wta Tashkent / Wta Wuhan – Quarti/Semifinali/Finali – Risultati e analisi

Tennis, Atp Chengdu / Atp Shenzhen – Wta Tashkent / Wta Wuhan – Quarti/Semifinali/Finali – Risultati e analisi

Atp Chengdu (Cin, cemento) – Quarti di finale/Semifinali

Più di una sorpresa nei quarti di finale a Chengdu, megalopoli cinese da oltre 14 milioni di abitanti: Khachanov, promettente russo classe ‘96 (n°101 del ranking), rifila un secco 2-0 a Lopez (n°27 e n°4 del torneo) in 75 minuti (6-3, 6-4), Troicki (n°32), dato per sfavorito, mata Anderson (n°45) 6-3 , 7-6 in 1 ora e 32 minuti di gioco, Dimitrov (n°21 del mondo e testa di serie n°3 del tabellone), ha bisogno di più di 2 ore per superare l’ostacolo Schwartzman (24enne argentino n°70, ko 2-1, 4-6, 6-4, 6-3) e Ramos (n°31 delle classifiche e n°5 del seeding, che addirittura “passeggia” con il n°1 del torneo (e n°10 del ranking ATP), il belga Dominic Thiem, frantumato 1-6, 4-6 in 61 minuti.

Semifinali: Khachanov l’inarrestabile fa fuori anche Troicki (6-3, 7-5 in 84 minuti di gioco) e Ramos, dopo aver demolito Thiem, esce vincitore dalla maratona con Dimitrov (2-1, 7-6, 1-6, 7-6 in 2 ore e 58 minuti).

Atp Shenzhen (Cin, cemento) – Quarti di finale/Semifinali

Nella più “piccola” Shenzhen (oltre 10 milioni di abitanti), invece, (quasi) tutto nella norma: rispettano il pronostico, infatti, sia Gasquet (n°18 del mondo e testa di serie n°3 del torneo), che sudando sette camicie la spunta su Misha Zverev (29enne tedesco n°120 del ranking) con un doppio 7-6 in 2 ore e 9 minuti, sia Tipsarevic (32enne serbo ex n°9 nel biennio 2011-2012, l’anno scorso praticamente fermo e piombato al 410° posto, nel 2016 1 titolo [Challenger a Qingdao, terra battuta, lo scorso agosto] e lenta risalita, ora il giocatore di Belgrado è il n°224 del mondo) elimina Jaziri (il castigatore di Goffin negli ottavi viene sconfitto 2-0 in quasi 2 ore di gioco, 7-6, 6-2) e sia Berdych (n°9 del ranking e n°1 del torneo) pur cedendo un set riesce a mandare a casa Vesely (n°52), sconfitto 2-1 dopo 129 minuti di partita (7-6, 3-6, 6-2).

Risultato inaspettato, invece, nella sfida tra Tomic, tennista austriaco n°22 del mondo e testa di serie n°4 del torneo, e Bellucci, giocatore brasiliano n°81: al player carioca, infatti, bastano 62 minuti per rifilare un doppio 2-6 al proprio avversario, decisamente in giornata no.

Semifinali: tra Gasquet e Tipsarevic finisce prima del tempo (il serbo si ritira sul 6-2, 4-1 per il francese) , mentre tra Berdych e Bellucci c’è partita soltanto nel 2° set (il giocatore ceco n°1 del tabellone chiude 2-0, 6-2, 7-5 in 1 ora e 25 di gioco).

Wta Tashkent (Uzb, cemento) – Semifinali/Finale

Sul cemento di Tashkent, la capitale dell’Uzbekistan, Kristyna Pliskova (sorella gemella di Karolina, giocatrice da top ten della classifica WTA) , n°100 del mondo, ferma la corsa della giovane Kateryna Kozlova (classe ‘94), sconfitta 0-2 (6-7, 0-6) in 82 minuti. Nell’altra semifinale, poi, la Hibino, altra giovane rampante del ‘94 (player nipponica), non trova problemi nel domare l’Allertova, schiantata 2-0 (6-2, 6-3) in 1 ora e poco più di gioco.

Finale: dopo 1 ora 47 minuti di combattimento il titolo va a casa Pliskova, precisamente a Krystina, che festeggia il suo 3° titolo stagionale sul cemento (gli altri a Dalian [challenger in Cina] e a Kreuzlingen [torneo ITF in Svizzera) grazie alla vittoria sulla Hibino, piegata 2 set a 1 (6-3, 2-6, 6-3).

Wta Wuhan (Cin, cemento) – Semifinali/Finale

Sul cemento di Wuhan, la più popolosa città della Cina centrale (oltre 10 milion di abitanti), le big del tennis mondiale giocano le semifinali: nel primo incontro, match da 2 ore e 36 minuti, la Cibulkova, n°12 del mondo e testa di serie n°10 del torneo, prevale sulla Kuznetsova (n°10 del ranking e testa di serie n°9 del tabellone), ko 1-2(6-3, 3-6, 4-6). Nella seconda semifinale, poi, la “ritrovata” Kvitova (nelle prime 8 del ranking tra il 2011 e il 2015, quest’anno n°16) distrugge la Halep (n°5 del mondo e n°4 del torneo) in 68 minuti (2-0, 6-1, 6-2).

Finale: anche l’atto conclusivo è pura formalità per la tennista ceca (la Kvitova ndr), che conquista il suo primo titolo del 2016 asfaltando la slovacca Cibulkova, arrivata al turno decisivo dopo una serie di vittorie “pesanti” (Pliskova negli ottavi, Strycova nei quarti e Kuznetsova in semifinale). Doppio 6-1 in 1 ora 3 minuti di gioco: una partita senza storia.

Loading...

About Francesco Santoro

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*