ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, 7^ giornata: Juve, Higu-ala letale! Napoli, bruciante Ko a Bergamo
Serie A, 7^ giornata: Juve, Higu-ala letale! Napoli, bruciante Ko a Bergamo
Gonzalo Higuain. Foto: LaPresse

Serie A, 7^ giornata: Juve, Higu-ala letale! Napoli, bruciante Ko a Bergamo

Grandi emozioni nella 7^ giornata di Serie A, apertasi con le due vittorie in trasferta di Chievo e Lazio sui campi di Pescara e Udine: La Juventus stende l’Empoli e rimane sola in testa comando; Napoli Ko a Bergamo; vittorie per Cagliari e Genoa, pari Samp-Palermo.

JUVENTUS, HIGU-ALA LETALE. Gonzalo Higuain trascina i bianconeri contro l’Empoli: secco 3-0 in Toscana e Vecchia Signora saldamente in testa al campionato. Una Juve sprecona nel primo tempo, ma estremamente cinica nel secondo, con tre gol in cinque minuti che mandano al tappeto la volenterosa squadra di Martusciello.

È ballata argentina al Castellani: dopo aver malamente sciupato due nitide occasioni con Khedira e Cuadrado nei primi 45 minuti, i campioni d’Italia sbloccano il risultato al 65° con Alex Sandro che serve in mezzo all’area Dybala, il quale supera Skorupski. Passano solo tre minuti e ci pensa Higuain a raddoppiare: servito da Lemina, fa partire un sinistro che beffa nuovamente il portiere polacco. Al 70° il colpo del definitivo Ko: Higuain intercetta un retropassaggio di Zambelli e mette a sedere Skorupski.

NAPOLI, CHE SCONFITTA A BERGAMO. Prima sconfitta stagionale per i partenopei, piegati da una coriacea Atalanta per 1-0. È un gol dopo otto minuti di Andrea Petagna, centravanti cresciuto nelle giovanili del Milan, a decidere l’incontro. Gli orobici devono respingere gli attacchi di Callejon, Ghoulam e Milik, ma la prestazione corale dei ragazzi di Maurizio Sarri è lontana dal considerarsi soddisfacente e il colpo brucia.

Sono già quattro i punti di distanza dalla Juventus capolista, ma l’allenatore partenopeo non ci vuol pensare, dal momento che ai microfoni del dopo partita afferma che lo scudetto i bianconeri “sono di un’altra categoria” ed è impensabile considerare di impensierirli.

SAMPDORIA-PALERMO, 1-1 A MARASSI. Finisce in parità la sfida tra i blucerchiati e i rosanero. Al Luigi Ferraris di Genova vanno in vantaggio gli ospiti con Nestorovski, che servito da Aleesami insacca nella porta di Viviano fino a quel momento quasi per nulla operoso. La Samp è propositiva ma fatica a concretizzare: occorre attendere il minuto ’95 affinché Bruno Fernandes salvi l’incontro per la sua squadra con un gran destro che supera l’estremo difensore siciliano.

CAGLIARI, BEL SUCCESSO COL CROTONE. Conquista i 3 punti al Sant’Elia il Cagliari, che batte per 2-1 il Crotone ancora ultimo in classifica. Seconda vittoria consecutiva per i sardi dopo quella dello scorso lunedì contro la Sampdoria. Sono Di Gennaro e Padoin a rendere superfluo il gran gol da 40 metri di Stoian, permettendo alla formazione isolana di salire a quota 10 punti in classifica.

GENOA ESPUGNA BOLOGNA. Finisce 0-1 al Dall’Ara di Bologna tra i padroni di casa e il Genoa. Protagonista della gara è l’argentino Giovanni Simeone, al secondo gol in altrettanti incontri consecutivi. In dieci per il rosso rimediato da Gastaldello, i felsinei ci provano fino alla fine, ma chiudono addirittura in nove per l’espulsione di Dzemaili. Liguri salgono a quota 11, emiliani rimangono a 10 punti.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*