ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, bilancio post-Nazionali: Juve, Inter e Roma in positivo; Napoli e Milan giù
Serie A, bilancio post-Nazionali: Juve, Inter e Roma in positivo; Napoli e Milan giù
Mandzukic Juventus Serie A. Lapresse

Serie A, bilancio post-Nazionali: Juve, Inter e Roma in positivo; Napoli e Milan giù

In attesa del ritorno della Serie A – sabato ben 3 anticipi – il bilancio delle big dopo la sosta-Nazionali parla chiaro: bene Juve, Inter e Roma; male Napoli e Milan.

JUVENTUS. Allegri può sorridere. I suoi 15 nazionali sparsi in giro per il mondo hanno dato riscontri positivi con le proprie rappresentative nazionali mostrando uno stato di forma che lascia ben sperare anche in bianconero.

Il primo nome è chiaramente quello di Mario Mandzukic, panchinaro alla riscossa con la maglia della Croazia con 4 gol all’attivo fra Kosovo e Finlandia: la punta ex Atletico si candida a un posto da titolare nel match di sabato contro l’Udinese.

Higuain ha giocato in chiaroscuro: 8° gol stagionale col Perù, disastroso per gli errori sotto porta contro il Paraguay. In Sudamerica non ha incantato lo stesso compagno di reparto Dybala, mentre ottimi segnali sono arrivati da Cuadrado e Dani Alves. Per Pjaca il recupero è dietro l’angolo: alla Signora va tutto bene.

INTER. Fra le big della Serie A l’Inter è sicuramente la squadra ad aver visto i suoi nazionali andare meglio in questa sosta. Sugli scudi tutti i balcanici, da Jovetic (gol e assist nel doppio impegno col Montenegro) ai croati Brozovic e Perisic (rispettivamente assist e gol): le notizie che arrivano da JoJo e Brozo lasciano ben presagire lo stesso De Boer.

Benissimo anche l’azzurro Candreva e i gli altri due nuovi Joao Mario e Banega: l’ex laziale ha messo lo zampino in tutti i gol dell’Italia in Macedonia; il portoghese ha guadagnato minuti importanti coi lusitani; l’ex Siviglia è stato l’unico a salvarsi nel disastro argentino contro l’Albirroja.

ROMA. Edin Dzeko, periodo d’oro: il bosniaco torna nella Capitale dopo la doppietta a Cipro e si prepara a un nuovo rush in giallorosso per la Serie A. Buone notizie anche sulla mediana con De Rossi e Strootman che hanno aumentato il loro minutaggio e tornano utili alla causa di Spalletti.

LAZIO. Anche l’altra sponda di Roma ha di che sorridere: la doppietta di Immobile e il gol di Keita (seguito da un assist di tacco) col Senegal sono ottimi segnali in prospettiva per l’attacco biancoceleste. In attesa del rientro di De Vrij in difesa (dove dovrà migliorare il solo Lukaku) Inzaghi può essere fiducioso.

TORINO. Anche il Torino ha di che godere soprattutto nel guardare il bilancio del suo portiere Hart – che ha salvato l’Inghilterra in Slovenia – e del Gallo Belotti – al primo gol con la maglia da titolare in azzurro.

NAPOLI. Per Sarri vale il discorso uguale e contrario a quello di Allegri: 15 nazionali partiti e uno, quello più importante in termini realizzativi tornato praticamente rotto. Si parla ovviamente di Arkadiusz Milik: il crociato rotto lo terrà lontano dal campo almeno per 4 mesi. Per il resto non è andata tanto male: Mertens a segno col Belgio, Hysaj in assist con l’Albania.

MILAN. Crociato rotto pure per Montolivo, che priverà Montella di una pedina importante in mezzo al campo. Non hanno brillato invece Romagnoli, deludente soprattutto con la Macedonia, e Bacca, altalenante fra Uruguay e Paraguay. Solo minuti per i panchinari in rossonero Gustavo Gomez e Honda.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*