ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, anticipi 8^ giornata: Roma corsara a Napoli, alla Juve basta Dybala
Serie A, anticipi 8^ giornata: Roma corsara a Napoli, alla Juve basta Dybala

Serie A, anticipi 8^ giornata: Roma corsara a Napoli, alla Juve basta Dybala

Serie A, 3 anticipi aprono l’8^ giornata: la Roma vince il big match al San Paoli contro il Napoli; alla Juventus basta Dybala contro l’Udinese; pari tra Pescara e Sampdoria.

NAPOLI-ROMA 1-3. Ahi quanto è dura la vita senza Milik! Lo sa bene il Napoli, che alla prima senza il bomber polacco fallisce clamorosamente. Finisce 1-3 per i giallorossi il big match del San Paolo, con gli uomini di Maurizio Sarri apparentemente padroni del campo nella prima parte di gioco, ma che, dopo alcune imperdonabili amnesie difensive, finiscono preda della squadra di Spalletti, che pur con l’assenza di Strootman è al secondo scontro di vertice vinto dopo quello contro l’Inter prima della sosta di campionato.

È Edin Dzeko il mattatore della serata: il bosniaco sblocca l’incontro sul finire della prima ripresa sfruttando un errore di Koulibaly e raddoppia pochi minuti dopo il ritorno dagli spogliatoi grazie ad un colpo di testa. Una prestazione che gli permette di prendersi per acclamazione quel pubblico che troppe volte l’ha criticato e che ora lo osanna. Grande sintonia, poi, col compagno di reparto Salah, che realizza il terzo gol dopo che lo stesso difensore partenopeo accorcia momentaneamente le distanze. Rimandato Gabbiadini tra gli azzurri, così come il disattento reparto difensivo troppo facilmente preda degli avversari.

PESCARA-SAMPDORIA 1-1. Finisce in parità il match giocato all’Adriatico tra gli uomini di Massimo Oddo e quelli di Marco Giampaolo. Fa tutto Campagnaro: prima sigla un autogol che porta in vantaggio i blucerchiati, poi rimedia firmando la rete del pareggio. Sottotono i liguri, che recriminano per non aver chiuso l’incontro nonostante l’assedio finale e nonostante metà sfida disputata con un uomo in più per l’espulsione di Coda. Anche i padroni di casa, tuttavia, si rammaricano per il rigore che Caprari si fa parare da Viviano. Un punto per ciascuno, dunque, ma nessuna delle due formazioni può dirsi soddisfatta.

JUVENTUS-UDINESE 2-1. Una Juventus non particolarmente brillante supera anche l’ostacolo Udinese, con Gigi Delneri che piange al debutto sulla panchina friulana contro la sua ex squadra. Piemontesi sbiaditi nel primo tempo ed incredibilmente sotto nel punteggio dopo mezz’ora con Jankto che approfitta di uno svarione di Hernanes ed uno di Buffon. Ci pensa Paulo Dybala a pareggiare allo scadere del primo tempo con una fantastica punizione che finisce alle spalle di Karnezis. Ed è ancora l’argentino a punire gli ospiti dopo la ripresa di gioco: 2-0 e conti chiusi. Vecchia Signora sempre più prima anche senza Higuain, tenuto a riposo dopo la trasferta sudamericana. Cuore Udinese, ma non basta contro la prima della classe.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*