ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie A, 9^ giornata: tutte le formazioni: spiccano un big match e un derby
Serie A, 9^ giornata: tutte le formazioni: spiccano un big match e un derby

Serie A, 9^ giornata: tutte le formazioni: spiccano un big match e un derby

È una 9^ giornata di Serie A che promette spettacolo, quella che va in scena questo weekend: tra le altre, spiccano il classicissimo Milan-Juventus e il derby della Lanterna tra Sampdoria e Genoa. Vediamo tutte le formazioni.

SABATO 22 OTTOBRE

SAMPDORIA-GENOA (ORE 18). Subito un derby in apertura di giornata: al Ferraris si trovano di fronte Samp e Genoa, divise in classifica da quattro punti in favore della seconda. In casa blucerchiata, il bilancio è di 12 vittorie, 8 pareggi e 13 sconfitte, con l’ultima in favore dei genoani, che lo scorso anno si imposero per 3-0. Sul piano delle formazioni, Giampaolo schiera Muriel dal primo minuto accanto a Quagliarella, mentre a sostituire l’infortunato Viviano ci sarà Puggioni. Juric ritrova Pandev e Gentiletti dopo la squalifica e lascia Ocampos e Pavoletti in panchina.

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni; Sala, Silvestre, Skriniar, Regini; Linetty, Barreto, Torreira; Alvarez; Budimir, Muriel.

Genoa (3-4-3): Perin; Izzo, Burdisso, Orban; Edenilson, Rincon, Veloso, Laxalt; Rigoni, Simeone, Pandev.

MILAN-JUVENTUS (ORE 20.45). Ritorna il Classico d’Italia, di nuovo sfida al vertice dopo cinque anni di notte fonda per i rossoneri. Vecchia Signora prima in classifica e ovviamente favorita, ma l’entusiasmo dei ragazzi di Montella dopo l’ottimo inizio di campionato rende la partita più equilibrata. Sono tre anni che il Diavolo perde in casa, ma nel bilancio complessivo si parla di 27 vittorie per i padroni di casa, 21 per gli ospiti e 33 pareggi. Montella conferma lo stesso Milan vincitore contro il Chievo, con l’eccezione di Bacca dal primo minuto al posto di Lapadula. Allegri dovrà fare a meno di Chiellini e Ljaca, ma convoca Rugani e Mandzukic.

Milan (4-3-3): Donnarumma; Abate, Paletta, Romagnoli, De Sciglio; Kucka, Locatelli, Bonaventura; Suso, Bacca, Niang.

Juventus (3-5-2): Buffon; Benatia, Bonucci, Barzagli; Dani Alves, Khedira, Hernanes, Pjanic, Alex Sandro; Higuain, Dybala.

DOMENICA 23 OTTOBRE

UDINESE-PESCARA (ORE 12.30). Friulani ancora privi di Armero, ma ritrovano in panchina Kone. Per gli abruzzesi differenziato per Vitturini, Verre, Muric, Gyomberg e Manaj, mentre Bahebeck ha accusato dolori al polpaccio. Solo tre i precedenti giocati a Udine, tutti in favore dei padroni di casa: l’ultimo risale al 2012, ultima volta in cui la squadra ora allenata da Oddo e in quell’occasione da Stroppa militava nella massima serie.

Udinese (4-3-1-2): Karnezis; Widmer, Heurtaux, Danilo, Felipe; Jankto, Kums, Fofana; De Paul; Thereau, Zapata.

Pescara (4-3-1-2): Bizzarri; Zampano, Fornasier, Campagnaro, Biraghi; Brugman, Aquilani, Cristante; Benali; Caprari, Bahebeck.

ATALANTA-INTER (ORE 15). La sfida tra nerazzurri ha visto l’Inter uscire vincitrice negli ultimi cinque incontri disputati a Bergamo. Per ripartire anche in campionato, dopo la sofferta vittoria di Europa League, De Boer si affida a Perisic-Icardi, mentre tra gli orobici Gasperini dovrà fare a meno di Kurtic, che ha accusato una lesione al muscolo dell’anca destra.

Atalanta (3-5-2): Berisha; Caldara, Toloi, Masiello; Conti, Freuler, Kessie, Gagliardini, Dramè; Petagna, Gomez.

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Ansaldi, Miranda, Murillo, Santon; Joao Mario, Medel; Candreva, Banega, Perisic; Icardi.

CAGLIARI-FIORENTINA (ORE 15). È la 71^ sfida tra sardi e toscani: bilancio di 29 vittorie viola, 21 rossoblù e 20 pareggi, sebbene nelle gare disputate al Sant’Elia i padroni di casa abbiano la meglio. Entrambe le squadre hanno l’intera rosa a disposizione, ad eccezione di Ionita, Farias e Joao Pedro per il Cagliari, già fuori da un pezzo.

Cagliari (4-3-1-2): Storari; Pisacane, Ceppitelli, Bruno Alves, Murru; Isla, Tachtsidis, Padoin; Di Gennaro; Sau, Melchiorri.

Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu; Tomovic, G. Rodriguez, Astori; Bernardeschi, Vecino, Badelj, Milic; Borja Valero, Ilicic; Kalinic.

CROTONE-NAPOLI (ORE 15). Impegno ostico per i calabresi, che fermi a zero punti cercheranno di smuovere le acque contro i partenopei, desiderosi di riscattarsi dalle ultime brutte uscite. Nicola può disporre di tutti i suoi uomini, mentre Sarri, oltre all’infortunato Milik, deve valutare le condizioni di Albiol. Due soli i precedenti, entrambi in Serie B, con una vittoria per parte.

Crotone (3-5-2): Cordaz; Claiton, Ferrari, Ceccherini; Rosi, Rohden, Crisetig, Capezzi, Martella; Falcinelli, Palladino.

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Jorginho, Hamsik; Callejon, Gabbiadini, Mertens.

EMPOLI-CHIEVO (ORE 15). Martusciello deve fare a meno di Krunic per un risentimento muscolare, ma potrebbe recuperare all’ultimo minuto Croce; di nuovo a disposizione di Maran è Hetemaj, mentre nulla da fare per Cesar a causa di una contusione alla coscia sinistra.

Empoli (4-3-1-2): Skorupski; Veseli, Costa, Bellusci, Pasqual; A. Tello, Mauri, Buchel; Saponara; Maccarone, Pucciarelli.

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Gamberini, Dainelli, Gobbi; Castro, Rigoni, Radovanovic; Birsa; Meggiorini, Inglese.

TORINO-LAZIO (ORE 15). De Silvestri unico uomo a cui deve fare a meno Mihajlovic, mentre Inzaghi deve rinunciare a De Vrij, frattura al quinto metatarso del piede destro, oltreché a Milinkovic-Savic per un risentimento al flessore. Sono 122 i precedenti tra le due squadre: 33 successi per la Lazio, di cui 12 in trasferta; Granata con 37 vittorie, i due terzi delle quali in casa.

Torino (4-3-3): Hart; Zappacosta, Rossettini, Castan, Barreca; Benassi, Valdifiori, Baselli; Iago Falque, Belotti, Ljajic.

Lazio (4-1-4-1): Marchetti; Basta, Wallace, Hoedt, Patric; Parolo; Felipe Anderson, Cataldi, Lulic, Keita; Immobile.

BOLOGNA-SASSUOLO (ORE 18). Donadoni deve valutare le condizioni di Morleo e Verdi, mentre Di Francesco dovrà rinunciare a Letschert, oltre che Berardi e Missiroli. Un pareggio e una vittoria per il Sassuolo nei precedenti giocati al Dall’Ara, mentre l’unica affermazione felsinea è avvenuta al Mapei Stadium.

Bologna (4-3-3): Da Costa; Torosidis, Helander, Maietta, Masina; Dzemaili, Nagy, Taider; Verdi, Floccari, Krejci.

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Lirola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Pellegrini, Magnanelli, Biondini; Politano, Defrel, Ricci.

ROMA-PALERMO (ORE 20.45). De Zerbi perde il difensore Giancarlo Gonzales, cui la risonanza magnetica ha evidenziato una lesione di secondo grado all’adduttore. La lista degli indisponibili di Spalletti si compone di Mario Rui, Rüdiger, Nura, Vermaelen, Bruno Peres e Perotti. Sono 54 i precedenti tra le due compagini: bilancio di 27 vittorie giallorosse e 15 rosanero.

Roma (4-2-3-1): Szczesny; Florenzi, Manolas, Fazio Juan Jesus; Strootman, De Rossi; Salah, Nainggolan, El Shaarawy; Dzeko.

Palermo (3-5-1-1): Posavec; Rajkovic, Andelkovic, Goldaniga; Rispoli, Hiljemark, Bruno Henrique, Gazzi, Aleesami; Diamanti; Nestorovski.


About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*