ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Abu Dhabi Tour 2016, Kangert doma Jebel Hafeet
Abu Dhabi Tour 2016, Kangert doma Jebel Hafeet

Abu Dhabi Tour 2016, Kangert doma Jebel Hafeet

Tanel Kangert conquista la vetta dello Jebel Hafeet: termina così la terza e più attesa tappa dell’Abu Dhabi Tour 2016. L’estone dell’Astana taglia in solitaria il traguardo e mette una seria ipoteca sulla classifica finale. Secondo posto per Nicolas Roche (Team Sky), mentre le due star della manifestazione, Vincenzo Nibali (Astana) ed Alberto Contador (Tinkoff) arrivano a braccetto in quinta e sesta posizione.

Dopo la seconda frazione vinta da Mark Cavendish (Dimension Data), la corsa riparte da Al Ain con il britannico in maglia rossa. Oggi è la giornata decisiva per le sorti della generale, con lo Jebel Hafeet a far da giudice all’arrivo: si tratta di una salita di 10.8 km con una pendenza media del 6.6%. Qui lo scorso anno si impose Esteban Chaves su Fabio Aru.

Sono quattro i corridori ad andare in avanscoperta sin dalle prime fasi di gara: si tratta di Greg Van Avermaet (Bmc), Marco Coledan (Trek-Segafredo), Michael O’Louglhin (Team Wiggins) ed Evgeni Shalunov (Gazprom-RusVelo). Stavolta il plotone controlla agevolmente e va a chiudere sui fuggitivi a poco meno di quaranta chilometri all’arrivo. Ai meno 20 ci provano tre uomini: il già citato Van Avermaet e il duo Movistar Juan Jose Lobato e Francisco Ventoso.

Ma il loro margine non è mai superiore ai 15″, per cui sono costretti a rialzarsi una volta cominciate le prime rampe della salita finale, quando il primo a scattare dal gruppo è Carlos Verona (Orica-BikeExchange) e allo stesso tempo sono in tanti a perdere contatto, tra cui la maglia rossa di Cavendish. Dietro si forma un gruppetto con tutti i migliori, tra cui gli italiani Vincenzo Nibali e Diego Ulissi.

Jesper Hansen (Tinkoff) è il primo a riportarsi sullo spagnolo, ma da dietro allungano anche Tanel Kangert (Astana) e Nicolas Roche (Team Sky), che quando mancano 5000 metri alla vetta si trovano in testa con un vantaggio di 25″ sugli inseguitori. Un chilometro più avanti Kangert lascia sul posto Roche e si invola verso il traguardo: va all’estone la tappa decisiva della corsa, quella che vale un’ipoteca sulla classifica finale.

Roche chiude a 17″, mentre al terzo posto giungono l’eritreo Mekseb Debesay (Dimension Data) e Diego Ulissi (Lampre-Merida), entrambi distanziati di 33″. A 50″ arrivano gli uomini più attesi, Alberto Contador e Vincenzo Nibali, rispettivamente in quinta e sesta posizione. Ora lo Squalo è quarto in classifica ad un minuto esatto dal leader, il suo compagno di squadra Kangert. Una posizione più su Ulissi.

Ordine d’arrivo 3^ tappa:
1 Tanel Kangert (Est) Astana Pro Team 3:31:31
2 Nicolas Roche (Irl) Team Sky 0:00:17
3 Mekseb Debesay (Eri) Dimension Data 0:00:33
4 Diego Ulissi (Ita) Lampre – Merida 0:00:33
5 Alberto Contador Velasco (Esp) Tinkoff 0:00:50
6 Vincenzo Nibali (Ita) Astana Pro Team 0:00:50
7 Julien Bernard (Fra) Trek – Segafredo 0:00:52
8 Ben Hermans (Bel) BMC Racing Team 0:01:19
9 Martijn Tusveld (Ned) Team Giant – Alpecin 0:01:28
10 Jesper Hansen (Den) Tinkoff 0:01:28

Classifica generale:
1 Tanel Kangert (Est) Astana Pro Team 9:19:44
2 Nicolas Roche (Irl) Team Sky 0:00:21
3 Diego Ulissi (Ita) Lampre – Merida 0:00:43
4 Vincenzo Nibali (Ita) Astana Pro Team 0:01:00
5 Alberto Contador Velasco (Esp) Tinkoff 0:01:00
6 Julien Bernard (Fra) Trek – Segafredo 0:01:02
7 Ben Hermans (Bel) BMC Racing Team 0:01:29
8 Martijn Tusveld (Ned) Team Giant – Alpecin 0:01:38
9 Winner Anacona Gomez (Col) Movistar Team 0:00:38
10 Jesper Hansen (Den) Tinkoff 0:01:38

Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*