ULTIME NEWS
Home > Altri Sport > Mondiale per Club, Casalmaggiore sogna ma poi si piega: l’Eczacibasi di Barbolini vince 3-2
Mondiale per Club, Casalmaggiore sogna ma poi si piega: l’Eczacibasi di Barbolini vince 3-2
Casalmaggiore-Eczacibasi Istanbul, Mondiale per Club. FIVB

Mondiale per Club, Casalmaggiore sogna ma poi si piega: l’Eczacibasi di Barbolini vince 3-2

A tanto così da un traguardo leggendario: Casalmaggiore ha potuto solo sfiorare il Mondiale per Club finendo sconfitta al tie-break dalle turche.

L’Eczacibasi Istanbul, allenate da quel Massimo Barbolini che proprio l’anno scorso condusse le ragazze italiane in rosa al titolo in Champions League, si confermano dunque sul tetto del mondo: Casalmaggiore finisce sconfitta 3-2 (25-19; 20-25; 25-19; 22-25; 15-11).

Alla piccola grandissima squadra della provincia italiana (Casalmaggiore è un paese di 15000 abitanti vicino Cremona) non si può rimproverare niente: Valentina Tirozzi e compagne sono state strepitose nel resistere all’onta delle più organizzate turche, brave a sfruttare il momento cruciale nel tie-break e a volare verso il loro secondo titolo iridato consecutivo.

Quella di oggi poteva essere la consacrazione definitiva per un gruppo straordinario che in un anno ha conquistato scudetto e Champions League, dopo tantissima gavetta nei campionati minori. Il triplete svanisce, ma nell’aria oltre al rimpianto c’è il dolce orgoglio di chi ha lottato fortissimamente per entrare nella storia della pallavolo mondiale.

Top scorer Samanta Fabris autrice di 22 punti, doppia cifra per Tirozzi (11) che non ha giocato il tie-break in cui è stato dato spazio ad Anastasia Guerra (8); Lucia Bosetti (7) non è stata prepotente come in altre occasioni di questo Mondiale per Club. Fra le altre da segnare i 4 punti di Gibbemeyer e i 9 della regista Llyod.

Dall’altra parte della rete partita show dell’immensa schiacciatrice russa Tatiana Kosheleva (23 punti, 4 aces), l’opposto Tijana Boskovic a intermittenza (17). Uno squadrone completato da Maja Ognjenovic in regia, Thaisa e Rachel Adams al centro, Jordan Larson di banda.

Primo set a tinte turche: accelerata prepotente col servizio di Kosheleva e sparata per il primo set. Nel secondo Casalmaggiore piazza immediatamente un break perentorio di 7-0; Thaisa e Larson sono in difficoltà, Kosheleva è l’unica a tenere in piedi l’Eczacibasi ma poi Fabris e Gibbemeyer permettono alle italiane di conservare il vantaggio che Tirozzi fa fioccare sull’1-1.

Nel terzo set il servizio delle turche fa male e si arriva rapidamente sul 6-1 grazie al primo tempo di Thaisa. Casalmaggiore agguanta il pari a quota 11 con Guerra e Gibbemeyer al top ma poi crolla vertiginosamente e va sotto 2-1.

Nel quarto parziale le due compagini lottano punto a punto fino al 20-20: Stevanovic con un muro e un attacco decisivo per il 23-20 mette le cose quasi a posto per la Pomì prima della chiusura di Fabris. Le italiane sono più vive che mai: l’orgoglio casalasco pulsa nei cuori delle ragazze in rosa.

Nel tie-break Lloyd mura Kosheleva (4-3), Bosetti e Fabris tengono due cambi palla e la Pomì si trova addirittura avanti 8-6 al cambio campo. L’Eczacibasi esce allo scoperto e si riprende fino al 12-11. Poi un videocheck thriller ravvisa un tocco a muro della Pomì: si va sul 13-11; lì la benzina nel serbatoio delle ragazze di coach Caprara si esaurisce e il Mondiale per Club torna a Istanbul. A Casalmaggiore però le ragazze in rosa verranno accolte come eroine, oltre che da vicecampionesse del Mondo: un sogno mancato per poco, ma combattuto fino alla fine.


About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*