ULTIME NEWS
Home > Calcio Estero > Ligue 1 > Ligue 1, analisi 10^ giornata: il Nizza gioca a poker, il Monaco a tennis; Psg impantanato
Ligue 1, analisi 10^ giornata: il Nizza gioca a poker, il Monaco a tennis; Psg impantanato

Ligue 1, analisi 10^ giornata: il Nizza gioca a poker, il Monaco a tennis; Psg impantanato

Il lunedì su Mondiali.net è il giorno dell’approfondimento sulla Ligue 1: risultati, numeri e analisi della 10a giornata della massima serie del calcio francese.

Si comincia, come di consueto, dall’alto: ancora una volta si conferma imbattibile (e imbattuto) il Nizza di Lucien Favre, che travolge nel finale il Metz allo Stade Municipal Saint-Symphorien, impianto saccheggiato dal Monaco a inizio mese (0-7). Questa volta i Granata ne beccano 4, e tre reti sono del mattatore dell’incontro, Alessane Plea, 23enne centrocampista transalpino, arrivato già a 6 gol in campionato (e autore del gol decisivo nello 0-1 esterno con il Salzburg giovedì scorso in Europa League) e giocatore dal talento cristallino. Per il Metz, alla terza sconfitta consecutiva (12 gol subiti nelle ultime 3 giornate), vanno a segno Mandjeck e Diallo. Nizza sempre più capolista (26 punti dopo 10 giornate, 8 vittorie e 2 pareggi).

Dai Les Aiglons ai Les Rouges et Blancs: al 2° posto della graduatoria, infatti, c’è di nuovo il Monaco, che serve il set al Montpellier, disintegrato 6-2 al Louis II. E dire che l’MHSC era passato in vantaggio al 9° con Boudebouz (punizione vincente) ed era riuscito ad agguantare il 2-2 (sempre con il 26enne centrocampista algerino, arrivato a quota 4 nella classifica marcatori) su rigore al 61°. Da lì in poi il team occitano si dissolve: 3-2 di Jemerson al 64°, il 4-2 di Germain al 74° (3a rete nella Ligue 1 2016-2017), 5-2 di Lemar al 76° (4° gol in campionato per il 20enne centrocampista d’oltralpe) e 6-2 di Traore all’89°.

Monaco 2° a 22 punti a –4 dal Nizza(migliore attacco del campionato con 29 gol segnati in 10 giornate, numeri spaziali), Montpellier 17° a 10 punti e appena sopra la zona retrocessione.

Chi proprio non riesce a trovare continuità quest’anno, invece, è il PSG di Unai Emery: il posticipo del Parco dei Principi con il Marsiglia, infatti, si chiude con un 0-0 che va bene a Rudi Garcia, al debutto sulla panchina dell’OM. Paris 3° a 20 punti (-6 dal Nizza capolista), Marsiglia 11° a 13 punti e al 4° risultato utile consecutivo (2 vittorie e 2 pareggi).

Le altre: vincono il Guingamp (pesante 1-3 esterno al Parc Olympique Lyonnais contro il Lione, che era passato in vantaggio al 37° [rigore trasformato da Lacazette, al 7° gol in campionato]; nel secondo tempo i bretoni salgono in cattedra e ribaltano il risultato grazie a Salibur [1-1 al 46°] e alla doppietta dello scatenato Coco [il talentuoso 20enne centrocampista francese fa 1-2 al 52° e 1-3 al 77° al termine di un’esaltante azione personale]; Lione 10° a 13 punti e al 2° ko di fila, Guingamp 5° a quota 17 e alla 2a vittoria consecutiva), il Dijon (1-0 in extremis con il Lorient, al Gaston Gerard la risolve un colpo di testa in tuffo di Lotiers al 91°; DFCO 13° a 12 punti e in serie positiva da 4 turni di fila [2 vittorie e 2 pareggi], Merlu sempre ultimo a quota 6 [ottavo ko in dieci in giornate]), il Lilla (2-1 al Pierre-Mauroy con il Bastia, capace soltanto di accorciare le distanze al 71° con Diallo; i Les Dogues, in gol con Corchia ([1-0 al 51°, gran punizione] e Eder, [2-0 su rigore al 57°] salgono al 16° posto a 10 punti, mentre i Turchini, sconfitti per la 3a volta di fila, scendono al 15° alla medesima quota), il Rennes (Les Rouges et Noirs corsari a Nantes; alla Beajoire finisce 1-2, dopo che i padroni di casa si erano portati sull’1-0 alla fine del primo tempo [gol di Sala al 42°]; nella ripresa Gourcuff indovina il cambio, facendo entrare Grosicki, che rovescia la partita con due reti al 58° e al 75° [3 centri in campionato per il 28enne centrocampista polacco], arrivate entrambe su assist fotocopia di Ntep de Matiba; Nantes 14° a 11 punti, Rennes 6° a quota 17) e il St. Etienne (i Les Verts espugnano il Michel d’Ornano di Caen nella ripresa, apre al 49° Saivet, chiude al 58° Veretout; St. Etienne 7° a 16 punti, Caen 18° [terzultimo] a quota 10), pari tra Angers e Tolosa (scialbo 0-0 al Jean-Bouin, una X che in fondo va bene a entrambe le squadre; Angers 9° a 14 punti, Tolosa 4° a quota 18) e tra Bordeaux e Nancy (i Girondini non vanno al di là dell’1-1 al Matmut Atlantique; il gran gol dell’1-0 di Menez al 55° [2° centro per il 29enne attaccante francese ex Milan, Psg, Roma], infatti, viene pareggiato da Koura al 74°; Bordeaux 8° a 15 punti [a secco di vittorie da oltre un mese, Nancy 19° [penultimo] a quota 6 [peggiore difesa del campionato con 5 gol segnati in 10 giornate].

Classifica: Nizza 26,

Monaco 22,

Paris SG 20,

Tolosa 18,

Guingamp, Renns 17,

St. Etienne 16,

Bordeaux 15,

Angers 14,

Lione, Marsiglia, Metz 13,

Dijon 12,

Nantes 11,

Bastia, Lilla, Montpellier, Caen 10,

Nancy, Lorient 6


About Francesco Santoro

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*