ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Adil Jelloul vince lo Sharjah Cycling Tour 2016
Adil Jelloul vince lo Sharjah Cycling Tour 2016

Adil Jelloul vince lo Sharjah Cycling Tour 2016

Lo Sharjah Cycling Tour 2016 viene vinto da Adil Jelloul: l’atleta marocchino in forza alla SkyDive Dubai è primo nella classifica generale dopo quattro giornate di gare negli Emirati Arabi Uniti. Ripercorriamo la corsa 2.1 tappa dopo tappa.

Sono i padroni di casa della SkyDive Dubai, senza alcun dubbio la formazione più rappresentativa al via, a vincere la cronometro a squadre d’apertura sulle strade del capoluogo. Gli arabi percorrono i 16.6 km in programma in 19’10”, facendo meglio dei bielorussi del Minsk Cycling Club per 31″. Terza la Nasr-Dubai. Subito in testa alla classifica Adil Jelloul, che ha come compagni di squadra anche gli italiani Andrea Palini e Ivan Santaromita.

Hamriyah Cultural And Sports Club › Al Malaiha è la prima frazione in linea. Va vicino alla vittoria Andrea Palini, ma lo sprinter azzurro viene preceduto sul traguardo dal bielorusso bielorusso Siarhei Papok (Minsk Cycling Club). L’italiano si consola con gli abbuoni che gli valgono il momentaneo balzo al comando della graduatoria.

Il terzo giorno è la volta della Sharjah › Wadi Al Hilo Ladies Club. Sono in sette a giocarsi il successo parziale, ma a spuntarla è un altro bielorusso Stanislau Bazhkou (Minsk Cycling Club), che precede sul podio Adil Jelloul. Quest’ultimo ritorna nuovamente in testa alla generale a una tappa dal termine, la Sharjah › Sharjah.

Si registra ancora una volata e Andrea Palini deve accontentarsi di nuovo del secondo posto. E colui che riesce a battere l’ex Lampre è lo stesso di due giorni prima, vale a dire Siarhei Papok. Terzo il belga belga Matthias Legley (Veranclassic AGO).

Il podio finale della classifica generale è così composto: Adil Jelloul, classe ’84 che per la terza stagione milita alla SkyDive, davanti al veterano spagnolo Francisco Mancebo di 6″ e al bielorusso Stanislau Bazhkou di 25″. Jelloul succede nell’albo d’oro al connazionale Haddi Soufiane, che dodici mesi fa superò proprio Andrea palini, anche in quell’occasione compagno di squadra.


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*