ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > Bilanci squadre 2016: BMC Racing Team
Bilanci squadre 2016: BMC Racing Team

Bilanci squadre 2016: BMC Racing Team

Amici di Mondiali.net, prosegue il nostro viaggio-resoconto sui bilanci delle squadre 2016. Sarà la BMC Racing Team sotto i riflettori quest’oggi. Parla di 29 vittorie, 30 secondi posti e 24 terze piazze il bilancio complessivo del team diretto da James Ochowicz. Eccellenze e delusioni: questo, in estrema sintesi, ciò che ha caratterizzato i rossoneri statunitensi.

Punta di diamante della squadra, Greg Van Avermaet: il belga si è definitivamente scrollato di dosso l’etichetta di eterno piazzato attribuitagli fino allo scorso anno e ha dato prova di gran classe: ha cominciato a vincere alla Het Nieuwsblad a febbraio e ha poi proseguito con Tirreno-Adriatico, la fantastica tappa di Le Lioran al Tour de France, GP Montréal e, soprattutto, la medaglia d’oro conquistata a Rio 2016.

Scoppiettante, in particolare, il duello che più volte si è ripetuto nel corso della stagione con Peter Sagan, duello che quasi certamente proseguirà anche nel 2017. Da un belga all’altro. Philippe Gilbert ha corso da separato in casa per oltre metà anno e ciò ha indubbiamente influito sul suo rendimento: nessuna vittoria di rilievo e visibilmente fuori forma negli appuntamenti clou.

Due gli uomini da Classiche, due i capitani per i Grandi Giri, le cui prestazioni non sono sempre state all’altezza delle aspettative. Il nuovo entrato Richie Porte è partito con un secondo posto al Down Under e un terzo alla Parigi-Nizza, mentre al Tour de France ha chiuso al quinto posto dopo essersi giocato il podio per imprevisti meccanici occorso nella prima settimana di gara. La sua stagione comunque sufficiente si è chiusa lì, mentre quella dell’americano Tejay Van Garderen si è purtroppo protratta oltre con prove che definire brutte sarebbe riduttivo: alla Grande Boucle soltanto 29°, alla Vuelta un saluto anticipato a pochi giorni dalla conclusione.

Quasi meglio l’annata del veterano spagnolo Samuel Sanchez che, nonostante i compiti di gregariato a cui è stato chiamato, ha saputo cogliere un quarto posto alla Liegi e un sesto alla Freccia nella settimana delle Ardenne. Ha dato tanto spettacolo Darwin Atapuma, il più sfigato dei colombiani: il nono posto al Giro d’Italia poco rende onore al suo spirito battagliero, palesatosi tra Italia, Svizzera e Spagna con tanti piazzamenti sul podio, ma con la sfortuna di avere avuto sempre davanti a sé qualche atleta in giornata di grazia.

Positiva la stagione del velocista lussemburghese Jean-Pierre Drucker, che ha fatto sua una tappa alla Vuelta, oltre a diversi altri piazzamenti sparsi un po’ ovunque. In ascesa lo svizzero di belle speranze Stefan Kueng, passista di grande potenza da cui è lecito aspettarsi grandi cose nei prossimi anni (stesso dicasi per l’ancor più giovane connazionale Tom Bohli o per il belga Dylan Teuns). Nel panorama dei passisti è una realtà l’australiano Rohan Dennis, ottimo cronoman che sa difendersi su diversi tipi di terreni.

Infine gli italiani. Daniel Oss e Manuel Quinziato sono garanzie di lavoro ed affidabilità; Alessandro De Marchi di lavoro ne macina tanto, ma stavolta non è riuscito a trovare gloria personale come più volte in passato ha fatto; Manuel Senni ha partecipato al Giro e, pur non avendo colto alcun piazzamento, prosegue nel suo percorso di crescita; Damiano Caruso ha corso il Tour in supporto a Porte e in quelle vesti ha dimostrato di saperci fare alla grande.

Top moment. Greg Van Avermaet campione olimpico a Rio 2016 su un percorso che, alla vigilia, era giudicato adatto agli scalatori: questo il miglior momento della stagione della Bmc, seppur ottenuto in una competizione riservata alle nazionali.

top-rider Greg Van Avermaet

flop-rider Tejay Van Garderen

vittorie

# Corsa Vincitore
29 Eneco Tour – Stage 5 (TTT) – Sittard-Geleen › Sittard-Geleen BMC
28 Eneco Tour – Stage 2 (ITT) – Breda › Breda DENNIS
27 Grand Prix Cycliste de Montreal VAN AVERMAET
26 Tour of Britain – Stage 7b – Bristol › Bristol DENNIS
25 Vuelta a España – Stage 16 – Alcañiz › Peñíscola DRUCKER
24 Tour du Limousin ROSSKOPF
23 Tour du Limousin – Stage 1 – Limoges › Oradour-sur-Glane ROSSKOPF
22 Olympic Games Road Race VAN AVERMAET
21 Tour de France – Stage 5 – Limoges › Le Lioran VAN AVERMAET
20 National Championships Belgium – Road Race GILBERT
19 National Championships Italy – ITT QUINZIATO
18 Tour de Suisse – Stage 7 – Arbon › Sölden VAN GARDEREN
17 Tour de Suisse – Stage 5 – Brig/Glis › Carì ATAPUMA
16 Skoda-Tour de Luxembourg – Stage 4 – Mersch › Luxembourg GILBERT
15 Skoda-Tour de Luxembourg – Stage 2 – Rosport › Schifflange GILBERT
14 Skoda-Tour de Luxembourg – Prologue – Luxembourg › Luxembourg DRUCKER
13 National Championships United States – ITT PHINNEY
12 Amgen Tour of California – Stage 6 (ITT) – Folsom › Folsom DENNIS
11 Vuelta Ciclista al Pais Vasco – Stage 4 – Lesaka › Orio SÁNCHEZ
10 Volta Limburg Classic GERTS
9 Tirreno – Adriatico VAN AVERMAET
8 Tirreno – Adriatico – Stage 6 – Castelraimondo › Cepagatti VAN AVERMAET
7 Tirreno – Adriatico – Stage 1 (TTT) – Lido di Camaiore › Lido di Camaiore VAN AVERMAET
6 Driedaagse van West-Vlaanderen – Prologue – Middelkerke › Middelkerke BOHLI
5 Omloop Het Nieuwsblad Elite VAN AVERMAET
4 Vuelta a Andalucia Ruta Ciclista Del Sol – Stage 4 (ITT) – Alhaurín de la Torre › Alhaurín de la Torre VAN GARDEREN
3 Vuelta Ciclista a la Region de Murcia ‘Costa Calida’ GILBERT
2 Santos Tour Down Under – Stage 5 – McLaren Vale › Willunga Hill PORTE
1 National Championships Australia – ITT DENNIS
Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*