ULTIME NEWS
Home > Coppe Europee > Champions League > Champions, 4ª giornata: Real, che fai? 3-3 pazzo col Legia. Bene Monaco e le tedesche
Champions, 4ª giornata: Real, che fai? 3-3 pazzo col Legia. Bene Monaco e le tedesche
Falcao Monaco-CSKA, Champions. Reuters

Champions, 4ª giornata: Real, che fai? 3-3 pazzo col Legia. Bene Monaco e le tedesche

Advertisement

Notte spettacolare in Champions: il Real si fa addirittura rimontare dal Legia e fa solo 3-3; il Dortmund vince e va agli ottavi. Ok anche Monaco e Bayer.

GIRONE E — Classifica: Monaco 8, Bayer Leverkusen 6, Tottenham 4, Cska Mosca 2

MONACO-CSKA 3-0. Un tempo per archiviare la pratica Cska Mosca: il Monaco assolve il suo compito e cala il tris, prendendosi con prepotenza la vetta del gruppo E. Vanno in gol Germain e soprattutto Radamel Falcao, che torna al gol in Champions League dopo ben 7 anni con una bella doppietta.

TOTTENHAM-BAYER LEVERKUSEN 0-1. A sorpresa le Aspirine stendono il Tottenham in trasferta: il gol al 20’ della ripresa di Kampl fa volare i tedeschi di Schmidt al secondo posto di un girone che resta comunque equilibrato.

 

GIRONE F — Classifica: Borussia Dortmund 10, Real Madrid 8, Sporting Lisbona 3, Legia Varsavia 1

BORUSSIA DORTMUND-SPORTING LISBONA 1-0. Bentornato Dortmund: dopo un mini periodo buio in Bundesliga i gialloneri di Tuchel vincono in Champions grazie al bel colpo di testa di Adrian Ramos su cross di Ginter. Lo Sporting se la gioco a viso aperto, i tedeschi non la chiudono ma i tre punti consentono loro l’accesso in anticipo agli ottavi di finale.

LEGIA VARSAVIA-REAL MADRID 3-3. Partita pazza a Varsavia. In poco meno di mezz’ora il Real fa 0-2 con Bale e Benzema, poi quando sembra finita il Legia comincia a macinare e a risalire lentamente ma inesorabilmente la china. Al 40’ Odjidja segna con un gran sinistro dal limite all’incrocio dei pali; nella ripresa Radovic sorprende di punta Keylor Navas. I polacchi (fino a oggi modesto fanalino di coda del gruppo) sfiorano l’impresa all’83’, quando Moulin porta avanti il Legia con uno splendido tiro a giro, ma due minuti dopo Kovacic firma il definitivo 3-3. Inutile, nel recupero, la clamorosa traversa di Asensio.

 

GIRONE G – Classifica: Leicester 10, Porto 7, Copenaghen 5, Club Brugge 0

COPENAGHEN-LEICESTER 0-0. Al Parken Stadium della capitale danese la squadra di Ranieri soffre parecchio e non riesce ad avere la meglio dei danesi di Stolbakken, che salgono a 5 punti e restano in corsa per la qualificazione agli ottavi.

PORTO-CLUB BRUGGE 1-0. Ad approfittare del pari delle Foxes è il Porto, che al Da Luz batte la squadra materasso del girone col minimo risultato: l’1-0 è un gol fortunoso di André Silva su calcio d’angolo e deviazione decisiva di un difensore belga.

 

GIRONE H – Classifica: Siviglia 10, Juventus 8, Lione 4, Dinamo Zagabria 0

JUVENTUS-LIONE

SIVIGLIA-DINAMO ZAGABRIA 4-0. La squadra di Sampaoli sale in vetta al girone con brillantezza dopo il mirabolante poker alla Dinamo Zagabria. Al Sanchez-Pizjuan dopo 31′ sblocca Vietto poi nella ripresa gli andalusi (complice la superiorità numerica per il rosso a Stojanovic) dilagano grazie alle reti di Escudero, N’Zonzi e Ben Yedder.

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*