ULTIME NEWS
Home > Nazionali > Qualificazioni Russia 2018: Germania da 8 volante; goleade di Slovacchia e Polonia; Francia ok
Qualificazioni Russia 2018: Germania da 8 volante; goleade di Slovacchia e Polonia; Francia ok
Kucka-Skrtel Slovacchia, road to Russia 2018. Reuters

Qualificazioni Russia 2018: Germania da 8 volante; goleade di Slovacchia e Polonia; Francia ok

Qualificazioni Russia 2018, nella prima serata europea i gol piovono a grappoli: la Germania ne fa 8 a San Marino; facili anche Irlanda del Nord, Slovacchia e Polonia.

GIRONE A — Classifica: Francia 10, Svezia 7, Olanda 4, Bulgaria 3, Bielorussia 2, Lussemburgo 1

FRANCIA-SVEZIA 2-1. Vince, col solito brivido, la Francia: i Bleus, tornati un anno dopo gli attentati di Parigi allo Stade de France, riescono a sbarazzarsi dell’insidiosa Svezia in quello che era un importante scontro diretto sulla strada per il primo posto. Succede tutto in meno di un quarto d’ora nella ripresa: vantaggio scandinavo con Forsberg, pareggio di Pogba e sorpasso di Payet.

 

GIRONE C — Classifica: Germania 12, Irlanda del Nord 7, Azerbaijan 7, Rep. Ceca 5, Norvegia 3, San Marino 0

REP. SAN MARINO-GERMANIA 0-8. Una passeggiata, ad andatura tutt’altro che turistica: da panzer. La Germania si ingoia con una facilità disarmante il piccolo San Marino forando 8 volte la porta del portiere Simoncini. Vanno a segno nel primo tempo Khedira, Gnabry e Hector; nella ripresa il difensore del Colonia fa doppietta, il centrocampista del Werder fa addirittura tripletta; completano la passeggiata un autogol di Stefanelli (il giocatore dello storico gol contro la Norvegia) e Volland a una manciata di minuti dal 90’.

IRLANDA DEL NORD-AZERBAIJAN 3-0. A Belfast l’Azerbaijan prova a mettere paura ai padroni di casa in avvio, che poi però cambiano lo spartito e passano due volte prima dell’intervallo con Lafferty e McAuley; il 3-0 arriva sempre di testa grazie a McLaughlin che gira bene in porta.

REPUBBLICA CECA-NORVEGIA 2-1. Ha un tocco di italiano il successo ceco di Praga: Krejci del Bologna serve Krmencik che a porta vuota porta avanti i cechi all’11’, poi a inizio ripresa arriva il raddoppio di Zmrhal; Joshua King la riapre a 4′ dalla fine, ma non basta.

 

GIRONE E — Classifica: Polonia 10, Montenegro 7, Danimarca 6, Romania 5, Armenia 3, Kazakistan 2

DANIMARCA-KAZAKISTAN 4-1. La Danimarca doma i kazaki: a inizio gara il botta e risposta Cornelius-Suyumbayev lascia presagire chissà che, poi la squadra nordica torna in cattedra grazie al suo uomo più rappresentativo, che fa doppietta (secondo gol super con dribbling su tre avversari e tiro preciso); in mezzo il gol della sicurezza di Ankersen.

ROMANIA-POLONIA 0-3. La Polonia si conferma prima forza del gruppo E grazie alla vittoria a Bucarest in casa della Romania. Il gol più bello della serata lo trova Grosicki: partenza da centrocampo, cinque avversari saltati e bordata micidiale sotto la traversa per l’1-0. Poi la gara viene caratterizzata dai petardi in campo nella ripresa, uno dei quali stordisce per qualche minuto Lewandowski. L’attaccante del Bayern però si vendica alla sua maniera: nel finale infatti Lewa trova sesto e settimo gol in quattro partite e chiude il discorso.

ARMENIA-MONTENEGRO 2-3. Montenegro sciagurato: in vantaggio di 2-0 dopo 38’ con Kojasevic e Jovetic (prezioso pallonetto che lo conferma bomber di nazionale), i balcanici si fanno clamorosamente rimontare nella ripresa da un’Armenia coraggiosissima ed eccezionale: prima Grigoryan, poi Haroyan e infine Ghazaryan in peino recupero firmano la clamorosa rimonta dei padroni di casa, che trovano la prima vittoria e i primi punti del loro girone.

 

GIRONE F — Classifica: Inghilterra 10, Slovenia 9, Slovacchia 6, Lituania 5, Scozia 4, Malta 1

INGHILTERRA-SCOZIA 3-0. Il derby di Gran Bretagna, la sfida fra le nazionali più antiche del mondo (vecchia di 154 anni) è tutto dei Tre Leoni. L’Inghilterra di Southgate demolisce 3-0 la Tartan Army di Gordon Strachan: ci pensa la premiata ditta firmata Reds Sturridge-Lallana e anche Cahill.

MALTA-SLOVENIA 0-1. La Slovenia fatica a sbloccare la gara nel primo tempo, nonostante il predominio territoriale, e ha bisogno di una magia di tacco di Verbic per trovare l’1-0. Il gol vale i tre punti e la conferma del secondo posto del girone alle spalle dell’Inghilterra.

SLOVACCHIA-LITUANIA 4-0. La Slovacchia domina la Lituania e sale a 6 punti. Slovacchi avanti al 12′ con Nemec, poi è il rossonero Kucka a trovare il gol con un gran botta da fuori area; Skrtel chiude la gara già al 36′. C’è gloria anche per il capitano del Napoli Marek Hamsik, che al 41′ trova la gioia personale e cala il poker per la Slovacchia.


Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*