ULTIME NEWS
Home > Ciclismo > CDM Pista, ad Apeldoorn arriva l’argento azzurro nel madison
CDM Pista, ad Apeldoorn arriva l’argento azzurro nel madison
foto: federciclismo.it

CDM Pista, ad Apeldoorn arriva l’argento azzurro nel madison

Si chiude anche la seconda tappa della Coppa del mondo 2016/2017 di ciclismo su pista: ad Apeldoorn, Paesi Bassi, arriva la seconda medaglia per l’Italia dopo quella conquistata nella giornata d’apertura da Rachele Barbieri nell’omnium. Si tratta dell’argento ottenuto da Simone Consonni e Francesco Lamon nel madison.

Soltanto la coppia del Belgio formata da Robbe Ghys e Kenny De Ketele riesce a fermare gli azzurri: 40 punti ottenuti dal primi classificati, 28 quelli degli italiani, che superano la Gran Bretagna terza con 19 punti. Da lodare, in particolare, Simone Consonni, che da oltre un mese prosegue ininterrottamente la sua attività.

Sempre nella giornata odierna, il futuro neo pro’ nelle file della TJ Sport-Lampre sfiora il podio nell’omnium: il terzo posto gli viene sottratto, come già accaduto agli ultimi Europei, dal francese Benjamin Thomas, mentre l‘oro va al polacco Szymon Wojciech Sajnok con 127 punti davanti allo spagnolo Albert Torres Barcelo (124). Questa la condotta di gara di Consonni: sesto nello scratch, ottavo nella gara a tempo, secondo nell’eliminazione, terzo nella corsa a punti.

Il keirin maschile lo vince il ceco Tomas Babek davanti a Lewis Oliva e ad Andrii Vynokurov. Francesco Ceci riesce a disputare la finalina 7°-12° posto grazie al primo posto nella prova di recupero. Velocità donne alla cinese di Hong Kong Wai Sze Lee sulla spagnola Tania Calvo Barbero e l’olandese Laurine Van Riessen. Velocità uomini all’ucraino Andrii Vynokurov davanti al polacco Kamil Kucznsk e al francese Sebastien Vigier.

Opaco diciassettesimo posto (1 solo punto) per Alex Buttazzoni nella corsa a punti vinta dall’irlandese Mark Downey con 18 punti, davanti al francese Morgan Kneisky. Nella stessa gara femminile, invece, Rachele Barbieri giunge decima, mentre la medaglia d’oro se la aggiudica la britannica Elinor Barker davanti alla giapponese Minami Uwano e alla ceca Jarmila Machacova.

Arriva settimo il quartetto azzurro dell’inseguimento a squadre uomini: Simone Consonni, Alex Buttazzoni, Davide Plebani e Francesco Lamon evitano l’ultimo posto grazie alla clamorosa debacle degli atleti di casa contro il Belgio: 4’09”035 il tempo fatto registrare dai nostri connazionali. Oro al Canada (Caves Aidan, Jamieson Adam, Lamoureux Jay, Veal Ed), prima in 4’02”144 davanti al Belgio (4’06”216), terza la Francia davanti alla Polonia.

Stop alle eliminatorie per Gloria Manzoni e Miriam Vece: la prima si ferma subito ai primi turni del keirin vinto dall’ucraina Liubov Basova davanti alla belga Nicky Degrendele e all’atleta di Hong Kong Wai Sze Lee;  la seconda è nona nei 500 metri vinti dalla tedesca Sophie Pauline Grabosch in 33”974 davanti alla già citata Lee (34”094) e alla spagnola Calvo Barbero (34”266).


Loading...

About Andrea Fragasso

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*