ULTIME NEWS
Home > Calcio Italiano > Serie B, 14ª giornata: Bari-Spezia 1-1, il San Nicola perde la pazienza e fischia
Serie B, 14ª giornata: Bari-Spezia 1-1, il San Nicola perde la pazienza e fischia
Valiani-Brienza Bari, Serie B. Donato Fasano

Serie B, 14ª giornata: Bari-Spezia 1-1, il San Nicola perde la pazienza e fischia

Amara la prima per Colantuono sulla panchina del Bari. Nel posticipo di Serie B al San Nicola i pugliesi non vanno oltre l’1-1 con lo Spezia. Stadio spazientito.

Non va dunque bene l’esordio sulla panchina barese a Stefano Colantuono, chiamato lo scorso lunedì al posto dell’esonerato Roberto Stellone per risollevare le sorti di un Bari partito con mille ambizioni e ora arenatosi nelle posizioni medio-basse della classifica di Serie B. Niente da fare: con il pari i galletti sono ora al 12° posto con 12 punti; gli Aquilotti spezzini occupano invece il 9° posto con 18 punti.

Gara molto equilibrata. A spezzare la monotonia ci pensa Pulzetti al 18′ con un tiro che Micai non fatica a contenere. Il gol però lo realizza il Bari e arriva al minuto 37′, quando la spizzata di De Luca sull’invito di Cassani si trasforma in un assist per Franco Brienza, bravo in spaccata a mandare fuori tempo Chichizola e a far schizzar in piedi tutto il San Nicola 1-0. Prima del riposo il portiere di casa Micai dice no pure al tentativo di Okereke.

Ritmi bassissimi nella ripresa. Lo Spezia ci prova a più riprese con Piu, Terzi e l’ex mai rimpianto Sciaudone; il Bari si affida invece a De Luca e Maniero, ben contrati però al momento di concludere. 45’ esatti il gol del vantaggio, la difesa pugliese va in bambola completa: sul cross di De Col nessuno colpisce la palla, ma lo fa invece Fedele che appostato sul secondo palo invece di calciare il pallone in angolo trafigge la sua porta per un autogol tanto spettacolare quanto maldestro.

È la mazzata che tarpa le ali al primo Bari targato Colantuono. Dal San Nicola intanto piovono fischi: la pazienza in Puglia sta di nuovo finendo.

Loading...

About Alessandro Liburdi

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*